Home Arte e Cultura Piedimonte Matese. L’Associazione storica del Medio Volturno raddoppia l’offerta culturale

Piedimonte Matese. L’Associazione storica del Medio Volturno raddoppia l’offerta culturale

Ben due eventi in programma, celebrando la memoria del prof. Marrocco: il primo racconterà del successo riscosso dalla mostra sui Longobardi, presto in trasferta a Napoli, mentre il secondo aprirà un focus su alcuni aspetti della I Guerra mondiale

615
0
CONDIVIDI

In un periodo particolarmente grondante di appuntamenti per la città di Piedimonte Matese, l’Associazione storica del MedioVolturno propone ben due eventi culturali, volti a celebrare l’intitolazione al prof. Dante Marrocco di un tratto di via Sorgente, sede dell’associazione.

Barbari al Museo. Il primo evento, che si terrà mercoledì 13 dicembre alle 18.00, vedrà la partecipazione di Paolo Giulierini – Direttore del Museo archeologico nazionale di Napoli – e di Federico Marazzi, curatore della mostra Longobardi, un popolo che cambia la Storia: essa, già tenutasi di recente presso il Castello Visconteo di Pavia, ha fatto registrare un successo tale (circa 62800 visitatori) da produrre tre ore di coda nelle ultime ore di esposizione, non che il blocco delle prenotazioni online e via call center. L’evento ora farà tappa al MANN di Napoli dal 21 dicembre 2017 al 25 marzo 2018, mentre in aprile si sposterà al Museo dell’Ermitage di San Pietroburgo, in Russia.

L’arrivo dei reperti longobardi al MANN di Napoli (fonte: ilmattino.it)

La grande Guerra, un inutile bagno di sangue. Il secondo appuntamento avrà luogo giovedì 14 dicembre alle 18.00 e sarà incentrata su alcuni aspetti sociali e culturali legati alle vicende del primo Conflitto mondiale: infatti, il prof. Armando Pepe procederà ad un inquadramento storico degli avvenimenti, cui seguirà un intervento circa l’importanza del ruolo della montagna nelle dinamiche belliche, a cura del Prof. Federico Paolini, docente di Storia contemporanea presso l’Università degli Studi Luigi Vanvitelli.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

l'informativa sulla privacy


Place your text here