Home Chiesa e Diocesi Piedimonte Matese, i 100 anni in parrocchia di zia Luisina

Piedimonte Matese, i 100 anni in parrocchia di zia Luisina

Festeggiamenti in Parrocchia per una giornata indimenticabile: zi' Luisina ha compiuto 100 anni, alla presenza del Vescovo e di tutti coloro che hanno voluto condividere con lei questo grande traguardo di vita

3322
0

Domenica 6 Maggio, presso la Parrocchia San Marcello e San Michele di Sepicciano, in Piedimonte Matese, si è tenuta la messa di ringraziamento in onore di Zia Luisina, una donna esemplare e soprattutto centenaria. Per l’occasione, la liturgia è stata presieduta dal Vescovo Valentino Di Cerbo, in segno di riconoscenza e amore verso colei che è un po’ la zia di tutti, a quell’età, che ha saputo trasmettere fede e altruismo in ogni momento del suo lungo percorso di vita. La comunità ha espresso una grande partecipazione al grande evento, grazie all’organizzazione e all’invito di Don Emilio Meola, dimostrando affetto e interesse per i valori che una donna come Zia Luisina è stata capace di insegnare alle nuove generazioni, troppo spesso offuscate dal futile e poco attente a vivere a pieno la propria vita.

(Clicca qui per approfondire sulla vita di Zia Luisina)

Don Emilio ha spiegato: “La vita di zia Luisina non è stata priva di momenti bui e tristi nei quali la prova e la sofferenza con prepotenza sono entrati a far parte del suo quotidiano. Ma a sorreggere e qualificare quei momenti è stata la sua fede forte genuina e spontanea. In modo particolare il suo forte desiderio di preghiera e di unione con Gesù Eucaristia, che si manifestava in occasione delle quarant’ore parrocchiali. In quella occasione infatti la sua permanenza davanti al Santissimo solennemente esposto assumeva toni speciali. Per tutta la giornata era presente senza mai interrompere l’adorazione se non per i necessari momenti fisiologici. Tutto questo gli ha permesso di avere una vita piena e serena e di educare la sua famiglia al rispetto e all’amore verso il prossimo”.

Durante l’omelia il vescovo oltre che sottolineare quelle che sono le virtù spirituali che zia Luisina ha coltivato nella sua vita, ha ricordato anche di trarre spunto dal suo particolare sorriso, capace di diffondere e di infondere negli altri gioia e serenità. “Continui a sorridere cara zia Luisina” ha continuato il vescovo “ continui a sorridere alla vita, alla famiglia e alle nuove generazioni, perché sappiano comprendere che le cose belle e autentiche sono quelle piccole gioie della vita capaci di donarci forza e coraggio per rendere i momenti bui e tristi in giorni sereni e luminosi”.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.