Home Attualità Piedimonte Matese. Il primo compleanno dell’Associazione Papa Francesco

Piedimonte Matese. Il primo compleanno dell’Associazione Papa Francesco

Tanto cammino fatto ed ancora tante iniziative in cantiere per l’ente piedimontese, fondato esattamente un anno fa: una realtà che a tempo pieno si occupa delle persone in difficoltà, accogliendole e donando loro dignità

2379
0

Una bella serata, ricca di presenze e di un sostegno che va via via crescendo, attraverso soci ormai conquistati e fidelizzati e nuove adesioni. E’ cosi che potrebbe essere sintetizzata la serata di domenica scorsa, con cui l’Associazione Papa Francesco di Piedimonte Matese ha festeggiato il suo primo compleanno.

Condivisione e confronto. L’Associazione, nata nel capoluogo matesino esattamente un anno fa, è già forte di un’esperienza radicata nell’ambito dell’accoglienza e dell’aiuto alle persone in difficoltà, prevenendo i loro disagi e restituendo loro la dignità che meritano: e dopo tanto lavoro e sacrificio era più che giusto prendersi un momento per festeggiare i traguardi raggiunti, insieme a quelle persone che più di tutti stanno credendo in tale progetto solidale.

La serata, aperta da un discorso di benvenuto della presidente, Anna Zulla Ciardiello e proseguita con un momento di agape fraterna, si è resa preziosa occasione di confronto, di scambio di idee e di vedute ed ha permesso di testare come l’ente piedimontese nutra un feedback più che positivo da parte della cittadinanza: infatti, all’appuntamento di domenica sono convenuti non solo i soci storici, ma anche nuovi aderenti e simpatizzanti, che da subito hanno offerto il loro contribuito. La presidente inoltre, essendo anche pittrice affermata, ha messo a disposizione un dipinto per una piccola lotteria che si protrarrà fino al mese di dicembre ed il cui ricavato andrà sempre a beneficio dell’ente.

Traguardi ed orizzonti. Inutile sottolineare la soddisfazione della stessa presidente Anna Zulla Ciardiello, non solo per la riuscita della serata, ma per le tante iniziative fin qui messe in piedi “Come sottolineato domenica scorsa, l’associazione ha organizzato vari appuntamenti: il pranzo della Solidarietà, in collaborazione con la Caritas Parrocchiale di Ave Gratia Plena, il concerto-evento Diverso da chi? in piazza Roma, in collaborazione con gli Utenti della UOSM, della SIR e dell’Associazione Volontari Giacomo Gaglione (evento che abbiamo intenzione di replicare entro quest’anno), Tutti a casa della Befana, evento dedicato a più piccoli, in collaborazione con la Dream Animation, dove sono state donate più di 50 calze ai bambini che ci sono venuti a trovare. A questo vanno aggiunte le partecipazioni agli eventi organizzati dalla Diocesi Alife-Caiazzo (come la Messa crismale nella Cattedrale di Alife) ed in particolare dalle parrocchie piedimontesi di S.Maria Maggiore e di Ave Gratia Plena (come la festa di Sant’Anna e della Madonna della Libera), oppure le collaborazioni strette con vari enti ed associazioni cittadine (come il Liceo scientifico Galileo Galilei, il Collettivo Primo Maggio 1934, Byblos e MusicArt).”

Tanti traguardi, a cui si aggiunge la certezza per un cammino che continua: la presidente afferma “Prosegue il Doposcuola, grazie alla disponibilità delle Prof.sse Alba Carbonelli, Lina Manzelli, della Dott.ssa Rosalia Iannotta, e della Pro.ssa Gina Cenerazzo; inoltre, da settembre partirà un nuovo progetto in collaborazione con il Liceo Galilei, dove gli stessi studenti verranno ad insegnare ai ragazzi che hanno bisogno di recuperare ed approfondire determinate materie. Continua ogni sabato anche il Corso di Ceramica, con il Maestro Ada Colapetella, il corso di Cucito, Ricamo, Uncinetto, Ferri curato dalle Signore Tanina Stellato e Flora Bettino e da settembre si aggiungerà anche il Macramè, curato dalla Signora Lina Ciaglia. Infine, proseguiranno anche il Laboratorio Musicale curato dal Maestro Maria Cristina Miselli e dal Dott. Alessandro Gentile, oltre che l’esperienza del Coro. Un cammino ricco e laborioso, che non sarebbe possibile senza il supporto del Vescovo Valentino e del nostro Don Emilio Salvatore, cosi come del corpo docente e di quanti, soci e simpatizzanti, offrono il proprio impegno a titolo totalmente gratuito.”

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.