Home Territorio Alife. Alessandro Zazzarino, donati oltre 4mila euro alla ricerca

Alife. Alessandro Zazzarino, donati oltre 4mila euro alla ricerca

Continua il lavoro dell'Associazione in memoria di Alessandro Zazzarino. La ricerca e lo studio dei tumori neuroendocrini migliora, anche grazie al sorriso di Alessandro

1758
0

Alessandro Zazzarino – Un sorriso per la ricerca, l’associazione che raccoglie soldi per la Fondazione IEO (Istituto Europeo di Oncologia), continua nell’instancabile lavoro di promozione e informazione sulla ricerca per la lotta ai tumori neuroendocrini e dona 4.500 euro alla Ricerca.
Lo scorso 5 Ottobre, nell’Aula Magna Leonardo La Pietra dell’IEO a Milano, si è tenuto un convegno sui progetti di ricerca per giovani adulti con NET, in cui sono stati analizzati tutti gli aspetti che caratterizzano la malattia e gli ambiti multidisciplinari che essa richiama. La famiglia Zazzarino, rappresentante dell’Associazione al convegno, è stata accolta come in famiglia, ed immensamente ringraziata per il prezioso contributo che sta dando ai ricercatori, studiosi di malattie tumorali molto difficili da gestire e da approfondire.

Alessandro Zazzarino – Un sorriso per la ricerca, ha istituito una serie di attività per raccogliere fondi al fine di sostenere la ricerca, come la consegna di borracce con scritta #grazieallaricerca, in segno di riconoscenza a tutti i contribuenti, iniziativa che ha avuto enorme successo. L’evento Radio Night Party, che ha avuto grande riscontro tra i giovani e organizzato dalla nuova associazione Giovani Eventi di Alife, è riuscito ad essere un momento di divertimento e aggregazione ma anche di grande sensibilità verso una più che giusta causa, con un ricavato di 1300 euro donati interamente all’associazione Alessandro Zazzarino – Un Sorriso per la ricerca.

Il percorso intrapreso dall’Associazione è stato un enorme slancio di evoluzione (e rivoluzione) che ha visto la famiglia Zazzarino combattere al fianco del grande Alessandro con tenacia e coraggio e che, ha visto un ritorno tra chi oggi lotta contro qualcosa di sconosciuto scientificamente, sotto una nuova veste e con nuovi obiettivi, ma con una costante passata, presente e futura: il sorriso di Alessandro. Il più grande riconoscimento è andato alla dottoressa Francesca Spada, invitata anche ad Alife nell’estate del 2017 per il grande evento all’interno dell’Anfiteatro e per il convegno in Aula Consiliare e colei che ha seguito da vicino il caso di Alessandro, una donna che ha saputo mediare tra medicina e familiarità, spronata dalla grande forza di volontà di Alessandro: “Dottorè sturiate”!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here