Home Chiesa e Diocesi Speciale GMG2019. Da Panama, l’altra faccia della festa è con la Madonna...

Speciale GMG2019. Da Panama, l’altra faccia della festa è con la Madonna di Fatima

591
0

Non è solo quello che Tv e giornali raccontano. La Giornata Mondiale della Gioventù ha un volto segreto, quello della quotidianità, eventi e circostanze che trovano meno spazio sui social. Una sorta di occasioni “minori” ma non meno importanti; sono i momenti “riservati” in cui, fuori dalle grandi folle, accadono cose come queste.
Si tratta dell’arrivo della Madonna di Fatima , la prima e storica immagine creata seguendo le indicazioni da suor Lucia e incoronata nel 1947 dall’arcivescovo di Évora. La statua  venerata da ottant’anni nel santuario portoghese e in varie peregrinazioni, è presente alla Giornata mondiale della gioventù e per la prima volta a partire dal 2000 (dopo aver visitato 64 Paesi) è uscita dalla sua casa eccezionalmente per questo evento.

Ad accoglierla a Panama, e in particolar modo a Casa Italia, anche i nostri giovani diocesani, immersi nella festa fatta di musica e canti caraibici, espressione di una cultura che prega così, a suo modo, la Vergine Maria.
Espressione di un popolo che soffre e sorride, che cade e spera, ed ha atteso il grande evento mondiale e la visita di Papa Francesco per farsi notare, per provare ad alzare la voce rispetto alle povertà che vive e ad una politica che non aiuta a crescere e azzerare disuguaglianze.

Ecco perchè preghiere come queste si caricano di un senso nuovo: non è solo l’entusiasmo e la freschezza dei pellegrini a movimentare la scena, ma sono i locali, i nativi, a caricare tutti dei loro sorrisi e del loro calore.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here