Home Chiesa e Diocesi Perchè una Gmg, è di tutta la Chiesa! VIDEO e FOTO

Perchè una Gmg, è di tutta la Chiesa! VIDEO e FOTO

616
0

Il ritmo del Centroamerica si è imposto su questa Giornata Mondiale della Gioventù; e Panama ha confermato le aspettative, quella cioè di essere scenario ideale per la ripartenza del mondo giovanile: ripartenza fatta di grinta ed entusiasmo, e per dirla in gergo, di voglia di “spaccare”, cioè di essere grandi!
Si sentono sul tetto del mondo anche i nostri ragazzi partiti dalla Diocesi di Alife-Caiazzo il 21 gennaio pronti a fare ritorno il prossimo 31 del mese.

Il giorno dopo il grande evento, quello della Messa conclusiva al Metro Park con il Papa  è tempo di primi bilanci (guarda il video della Messa)  mentre l’aereo con Francesco è già atterrato a Ciampino.

Voglia di restare. Certamente.
Voglia di tornare. Necessariamente.
Perchè ogni Gmg non è altro che un mandato, un invito ad essere nel mondo amore, passione, concretezza, per realizzare insieme un sogno comune chiamato Gesù, un po’ per tradurre e sintetizzare il messaggio che il Santo Padre ha consegnato ai nostri ragazzi.
Perchè ogni Gmg non è altro che un prendere e portare; non si resta con le mani in mano dopo una simile esperienza; non si resta a bocca chiusa: la carica in più la si dona agli altri, diventa di tutti e per tutti.
A don Paolo, Angelo, Christian, Roberto e Fabio non possiamo far altro che chiedere di contagiarci; di sferzarci con l’entusiasmo di cui hanno caricato le valigie; di tirar fuori dai loro bagagli il ritmo che ha preso il loro cuore in questi giorni di festa e e connetterlo al nostro; di portarci il sorriso e la spensieratezza che è solo di queste occasioni, ma anche il peso della responsabilità di cui Papa Francesco ha rivestito nuovamente la sua Chiesa.
Impegni messi nelle mani dei ragazzi quanto degli adulti chiamati a corrispondere i loro sogni, dei sacerdoti e dei religiosi chiamati a rinvigorire la speranza (leggi l’omelia della messa con i sacerdoti nella Cattedrale di Santa Maria la Antigua), degli ammalati che danno testimonianza di fede…
È così, facendo sintesi degli incontri di Francesco e delle sue parole, dopo qualche ora dal susseguirsi degli eventi che appare chiaro quanto una Giornata Mondiale della Gioventù non sia soltanto per giovani, ma per la Chiesa intera.
E lo confermano le parole di don Paolo Vitale, responsabile nella nostra Diocesi per il Servizio di Pastorale Giovanile, che da Panama, a 24 ore dalla termine della festa ci scrive: “Bellissima esperienza di sinodalità, di ecclesialità, di Chiesa riunita intorno al suo Pastore. Sembrava di essere nella grande assemblea dei 144mila di cui parla San Giovanni nell’Apocalisse”, quindi nella Chiesa di tutti…

A noi, al loro rientro,l’impegno di non deluderli e di essere pronti a dire “Sì” assumendo con loro l’impegno di Maria – icona di questa Gmg – ad essere casa di Dio, ad essere generatori di amore, anche sotto la Croce.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here