Home Arte e Cultura “Piedimonte com’era” in un libro da scrivere insieme. Vincenzo Nisio racconta

“Piedimonte com’era” in un libro da scrivere insieme. Vincenzo Nisio racconta

"Essere. Perdersi per ritrovarsi" è il titolo del libro di Vincenzo Nisio, oleologo di Piedimonte Matese, in fase di lavorazione con la casa editrice Bookabook, da pubblicare in crowdfunding

497
0
Vincenzo Nisio

L’inziativa dell’oleologo di Piedimonte Matese, marito e padre, fa capo al progetto della casa editrice Bookabook, un progetto “diverso” dalle linee editoriali standard, un modo nuovo di fare editoria, incentrato su un rapporto diretto tra l’autore e il suo pubblico di lettori. Al primo il compito di “costruire” intorno alla sua storia un pubblico, e a quest’ultimo la possibilità di leggere un estratto del libro e pre-ordinarlo, secondo il criterio del crowdfunding, o finanziamento collettivo (dal Web). Saranno così gli stessi lettori a garantire all’autore un sostegno economico al progetto di pubblicazione dell’autore.

È questa l’idea sposata anche da Vincenzo, a cui ha ancora circa 100 giorni per far conoscere la sua opera, il racconto della sua Piedimonte, gli scorci più caratteristici, gli odori, le esperienze di vita, i mestieri, gli affetti più cari, la religiosità di persone genuine di un passato non molto lontano. Il disegno della sua infanzia costituisce per l’autore la base su cui s’innesta una riflessione coraggiosa e sentita di carattere esistenziale e sociologico.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here