Home Sport Sport e Matese, il vero traguardo sarà il “gioco di squadra”

Sport e Matese, il vero traguardo sarà il “gioco di squadra”

Numerosi eventi sportivi, con grande successo di atleti e pubblico sono la prova che il Matese ben si presta alla competizione e al sano divertimento

1710
0
Runners alla partenza. Foto Gennaro Montone

Matese corre, corre verso un futuro fatto di turismo, di eventi che attirano tanta gente proveniente da varie parti di Italia. Infatti dopo un periodo di spopolamento il Matese sembra risvegliarsi, grazie alla serie di eventi che lo vedono protagonista. Come la giornata di ieri, in cui le nostre montagne hanno ospitato ben due eventi sportivi, Matese Sky Marathon a cura del team Matese Mountain Marathons e Pedalando sul Matese dell’associazione Pedalare è vita. E sono sole le ultime due di una serie già andata a buon fine, senza contare quelle stabilmente programmate per ogni domenica d’estate.

Tante sono state le persone che hanno raggiunto Matese, non solo gli atleti ma parenti, amici, con la voglia di divertirsi, di rilassarsi e trascorrere una giornata all’aria aperta con la famiglia, di vivere un‘esperienza diversa di sport e di gustare le prelibatezze del posto.

A sostenere l’evento Matese Sky Marathon, era presente all’arrivo anche il Presidente del Parco Regionale Matese, Vincenzo Girfatti, soddisfatto di ospitare tanti atleti, tra cui ospite d’onore, l’ultra maratoneta modiale Marco Olmo.

A sostenere l’evento Matese Sky Marathon, era presente all’arrivo anche il Presidente del Parco Regionale Matese, Vincenzo Girfatti, soddisfatto di ospitare tanti atleti, tra cui ospite d’onore, l’ultra maratoneta modiale Marco Olmo.

Carlo Pastore con Antonio Montone del team Matese Mountain Marathon. foto Gennaro Montone

Immancabile presenza quella del prof. Carlo Pastore, al quale è stato dedicato un ringraziamento speciale durante la premiazione , per ricordare  tutto la dedizione e l’amore che il professore insieme alla moglie Giulia D’angerio ha avuto per il Matese. Risale al 1992 l’impegno dei coniugi, rappresentati della sezione  CAI di Piedimonte Matese, affinché il Sentiero Italia Cai attraversasse il Massiccio del Matese, sul versante campano. Tre anni dopo la Commissione Centrale di Escursionismo del CAI approvò il tracciato compreso tra Telese Terme, in provincia di Benevento e il valico della Crocetta, a 1570 metri, nella provincia casertana e al confine col Molise.

Nel pomeriggio le diverse località del Matese soni state attraversate dalle biciclette dell’evento Pedalando sul Matese. I ciclisti partiti da Miralago, hanno ricevuto la benedizione di Don Antonio Rinaldi, parroco della parrocchia Santa Croce di Castello del Matese, presso la Casa Vacanze Scarponi del Matese, sita in località Tre fontane. In un momento di preghiera è stato ricordato il giovane campione di ciclismo Timothy Porcelli, scomparso prematuramente, originario di Castello del Matese. Il percorso ha previsto una visita all’albero cavo presso l’agriturismo la Falode, prima della discesa una cena sociale presso l’agriturismo Masseria Reale, una sosta tecnica in Piazza Beniamino Caso di San Gregorio Matese con ristoro offerto dal comune. L’evento si è concluso a piazza Roma a Castello del Matese con animazione e stand gastronomici offerti dal comune di Castello del Matese.

L’obiettivo degli organizzatori degli eventi (team Matese Mountain Marathons e l’associazione Pedalare è vita) è stato quello di coniugare l’attività sportiva e il contatto con la natura per la riscoperta e la valorizzazione dei territori e della sua gastronomia. Ogni evento sportivo riesce perfettamente in questo intento, perché dà visibilità al Matese e trova puntualmente nello spirito degli atleti che salgono sul massiccio appennino, notevole sensibilità e responsabilità nei confronti del luogo.  È questa una possibilità di turismo che guarda verso il futuro: si tratta di un insieme di pratiche e scelte che non danneggiano l’ambiente e favoriscono uno sviluppo economico durevole, contribuendo al miglioramento delle prospettive sociali dei residenti.
Perché ciò si realizzi in pieno occorre una “congiunzione” favorevole di sensibilità”, quella del turista, di chi accoglie, degli Enti e delle Associazioni locali: come veramente accade nello sport, è il gioco di squadra a fare la differenza. Anche per il nostro Matese.

Matese Sky Marathon, vincitori e tempi di gara
L’evento Matese Sky Marathon si è svolto con due diverse gare, una di 37km e l’altra di 20 km.  Ad aggiudicarsi il primo posto per la 37 km è stato Giusepppe Donnarumma (tempo 4.19.31), seguito da rispettivamente  Nicola D’Urso ( tempo 4.22.32), Giovanni Tolino (tempo 4.26.01), Di  Michele Croce (tempo 4.33.09), Carmine Amendola (tempo 4.38.09).
Per la categoria femminile la vincitrice è stata  Annalisa Cretella (tempo 5.18.02) seguita da Ramona  Romolo ( tempo 5.57.41), Monica  Alfano ( tempo 6.35.27), Ciaramella Antonella (tempo 8.07.54) e Jappelli Daniela (tempo 09.22.12). Per la 20 km nella categoria maschile il vincitore è stato Luigi Iovieno (tempo 2.08.22)  Giuseppe Gentile (tempo 2.09.22), Mario Maresca (2.10.26), Diego Stirina (2.11.29), Mario Villan ( 2.11.50). Per la categoria femminile della 20 km, Margherita Pastore ( tempo 2.52.56),  Maria Vollaro (tempo 2.54.17),  Elena Adaldo (3.38.20), Mirna Maresca (tempo 3.45.43), Giovanna Zappitelli ( tempo 3.59.22). ( le classifiche complete su www.cronometrogara.it)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.