Home Attualità 4 novembre, omaggio ai caduti di ieri e di oggi. GLI EVENTI

4 novembre, omaggio ai caduti di ieri e di oggi. GLI EVENTI

501
0

25 aprile Festa della Liberazione a scuola4 novembre 1918: entra in vigore l’Armistizio di Villa Giusti e l’Impero austro-ungarico avanza la sua resa. Dal 1919 la giornata del 4 novembre è dedicata alla celebrazione dell’Unità Nazionale e delle Forze Armate. Quello che sembra un tempo lontano, di cui ridondano le pagine dei manuali di Storia e che non sempre suscitano la simpatia degli studenti, risulta invece più attuale che mai. Ricordare e omaggiare coloro che hanno versato il proprio sangue per difendere la Patria va al di là di ogni sterile cerimoniale, esortando invece a una riflessione sul significato più profondo che questa festa incarna. Ciò che si verificò in quel giorno di novembre non è il frutto di una sorda sete di vittoria, ma della volontà di rendere vivo e difendere il sentimento di appartenenza a una terra, alle sue dimensioni fisica e valoriale. Ebbene, solo riconoscendo l’attualità di quel sacrificio è possibile coglierne la portata educativa e, solo in tale prospettiva, leggere i tanti episodi di militari che ogni giorno rischiano la vita, in molti casi purtroppo perdendola, in nome della legalità e della giustizia.

Dal Nord al Sud, passando per il Centro, l’Italia si prepara a celebrare il 4 novembre, che quest’anno cade di lunedì, attraverso manifestazioni di vario genere. Non mancano all’appello i Comuni del territorio altocasertano e matesino, i quali promuovono eventi commemorativi di concerto con le Scuole.

 Piedimonte Matese 
Nella città di Piedimonte Matese le celebrazioni dell’Unità Nazionale e delle Forze Armate si articoleranno in tre giorni, dal 5 al 7 novembre. L’evento prenderà avvio martedì 5 con il raduno delle autorità civili, militari e religiose del territorio presso il Municipio, cui seguirà la tradizionale deposizione di una corona d’alloro presso la Casa comunale in momoria degli illustri uomini della città. La manifestazione verrà arricchita grazie alla partecipazione degli alunni delle scuole cittadine e culminerà nella mattinata del 7 novembre, quando, presso la Biblioteca comunale, si svolgerà la commemorazione dell’ex combattente di Piedimonte, il cavaliere Stefano Micelli, scomparso di recente; l’encomio delle autorità ad Alberto Bacchiani, ex combattente in Africa nella Seconda Guerra Mondiale.

 Formicola 
L’Istituto Omnicomprensivo “V. Pisa”, guidato dalla dirigente dottoressa Antonella Tafuri, in collaborazione con l’Associazione di volontariato Onlus “Movimento Ambasciatori per la Pace del Movimento Internazionale per la Pace e la Salvaguardia del Creato III Millennio” e col patrocinio dell’Amministrazione comunale Scirocco, organizza la prima edizione della Marcia della Pace. Gli studenti raggiungeranno in corteo la chiesa parrocchiale di Santa Cristina, dove parteciperanno alla Santa Messa, officiata dal parroco don Alfonso Caso alle 10.00. Seguirà la deposizione della corona di alloro sul Monumento dei Caduti ubicato in piazza Carafa, e, infine, la piantumazione dell’Albero della Pace nello spazio verde del Plesso scolastico.

 Pontelatone 
Lunedì 4 novembre, dopo il raduno in piazza alle 9.30, i cittadini di Pontelatone, accompagnati dal primo cittadino, Amedeo Izzo, dalle autorità militari e dalla banda musicale, si porteranno verso il Monumento ai Caduti. Qui il parroco, don Pietro Cafaro, celebrerà la Santa Messa in suffragio e successivamente si procederà alla tradizionale deposizione della corona di alloro. La cerimonia si chiuderà con le parole del Sindaco e l’esibizione della banda.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.