Home Chiesa e Diocesi La Diocesi da Papa Francesco per la Giornata Mondiale dei poveri

La Diocesi da Papa Francesco per la Giornata Mondiale dei poveri

La Caritas di Alife-Caiazzo sarà presente a Roma per la Santa Messa presieduta da Papa Francesco domenica 17 novembre, in occasione della III Giornata Mondiale dei poveri

326
0

La speranza dei poveri non sarà mai delusa” è il verso del Salmo (9,19) scelto da Papa Francesco come slogan della III Giornata Mondiale del poveri, che quest’anno verrà celebrata il 17 novembre. Sul tema proposto, ogni cristiano è invitato a soffermarsi per rivalutare il proprio ruolo all’interno della comunità, ponendo attenzione a chi è in cerca di aiuto.

All’incontro con il Santo Padre, previsto per domenica 17, non mancherà la Caritas della diocesi di Alife-Caiazzo, che parteciperà alla Celebrazione eucaristica presieduta da Papa Francesco in Basilica, insieme a rappresentanze di altri gruppi Caritas in risposta all’invito da parte di Caritas Italiana. Chi collabora con Caritas opera a diretto contatto con la “povertà”. Ma, qual è la condizione del “povero” oggi? Sull’attualità del tema si focalizza la riflessione che Papa Bergoglio trasmette al cristiano, rievocando il pensiero del Salmista: “Il Salmista descrive la condizione del povero e l’arroganza di chi lo opprime (cfr. 10,1-10). Invoca il giudizio di Dio perché sia restituita giustizia e superata l’iniquità (cfr. 10,14-15)”.

(LEGGI IL MESSAGGIO DI PAPA FRANCESCO)

Offrire la propria vicinanza a chi è povero deve costituire un impegno quotidiano del cristiano, la dedizione verso chi vive nel disagio, non solo materiale o economico: povero, infatti, è anche chi vive logorato dalla solitudine dello spirito. “Basta fermarsi, sorridere, ascoltare” per interpretare e condividere “quel bisogno di Dio”, il più delle volte tenuto celato. Una lettura attuale della situazione, quella di Papa Francesco, semantica di “un impegno preso e rimandato in Dio, perché si faccia Sacramento di Dio nella Storia”, come afferma mons. Francesco Soddu, direttore di Caritas Italiana, nella dichiarazione lasciata per CEInews.

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here