Home Scuola Alvignano. Quanti rischi dietro Internet? Approfondimento con esperti per gli alunni delle...

Alvignano. Quanti rischi dietro Internet? Approfondimento con esperti per gli alunni delle Medie

Continuità del progetto #NOBULLISMO avviato un anno fa: nell'incontro con la Polizia Postale tutti i rischi di un contatto superficiale con la rete

333
0

Il contrasto al cyberbullismo e le tematiche legate alla sicurezza in rete sono stati al centro di un incontro che si è svolto presso la Scuola Secondaria di primo grado di Alvignano nell’ambito del progetto #NOBULLISMO dell’Istituto Comprensivo di Alvignano, curato dalle docenti referenti Albina De Gennaro e Franca Petrazzuoli.
Gli alunni hanno potuto dialogare con il personale della Sezione Polizia Postale di Caserta, che ha informato i ragazzi sui rischi che possono nascondersi dietro l’uso non corretto di internet.
La scuola, guidata dalla Dirigente, dott.ssa Aida Cortese, si è da sempre mostrata particolarmente attenta alle tematiche della prevenzione rispetto ad ogni forma di disagio giovanile, potendo contare su un corpo docente sensibile e sempre aperto al dialogo con gli studenti.

Relatore, nel corso della lezione speciale, che si è tenuta nell’aula magna della sede centrale, in via Nuzzolillo, è stato il vice ispettore Maurizio Ercolano.
Con un linguaggio semplice e diretto, si è confrontato con gli studenti in un campo che è assoluto appannaggio dei più giovani: il mondo della rete e dei social network. Vari i temi affrontati, dalla protezione dei dati personali alla pubblicazione di foto e video, dalla comunicazione tramite app di messaggistica istantanea fino ad arrivare alle problematiche connesse ad atti di bullismo veicolati proprio attraverso il mondo virtuale.

Numerosi gli esempi di casi reali riportati dal vice ispettore Ercolano, fatti di cronaca che il più delle volte vedono vittime giovanissime. Grazie al supporto anche di contributi video, la Polizia Potale è riuscita a suscitare l’interesse del giovanissimo pubblico, che è apparso interessato a conoscere meglio le modalità di indagine, le collaborazioni con altre forze dell’ordine delle quali la Polizia si avvale e dei canali attraverso i quali poter denunciare eventuali reati.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.