Home Chiesa e Diocesi Piedimonte Matese. Il Vescovo Mons. Giacomo Cirulli in ospedale, medico per le...

Piedimonte Matese. Il Vescovo Mons. Giacomo Cirulli in ospedale, medico per le anime

Il Vescovo, arrivato nella Diocesi di Alife-Caiazzo lo scorso marzo sta conoscendo le Parrocchie e il territorio; ieri mattina ha visitato l'Ospedale Civile Ave Gratia Plena di Pieidmonte Matese: "Ho trovato professionalità, umanità e competenza, ma soprattutto la voglia di offrire sempre maggiori servizi".

736
0

Mons. Giacomo Cirulli in corsia, come medico e come Pastore; con il camice che i colleghi gli hanno riservato e con la Croce…

Il Vescovo già all’indomani del suo arrivo nella Diocesi di Alife-Caiazzo (14 marzo) ha iniziato ad incontrare e conoscere la realtà locale: costanti gli incontri con sacerdoti, autorità civili e fedeli; assidua la presenza nelle Parrocchie per celebrazioni feriali e festive oltre che per l’amministrazione del Sacramento della Cresima. Momento formali e informali di una prassi pastorale che si va consolidando e vede il Pastore immerso nella vita della Diocesi.

Anche l’Ospedale Civile Ave Gratia Plena di Piedimonte Matese nel programma di incontri del Vescovo che ieri è stato accolto dal direttore sanitario dr. Diego Colaccio, dal Cappellano don Eusebio Swiderk, dai Primari, dai Medici responsabili dei Reparti, dagli infermieri, dal personale amministrativo, ma soprattutto dai tanti pazienti che hanno ricevuto da lui parole di conforto e la benedizione di Dio nel momento più atteso e sereno della loro giornata.

Un ritorno di alcune ore, quello del Vescovo, al suo primo impegno di vita, quando giovane studente all’Università Federico II di Napoli si laureava in Medicina e Chirurgia  proseguendo una consolidata tradizione di famiglia che spesso ricorda con gratitudine, sentendosi sollecitato nella sua chiamata e nel suo servizio di oggi, a non smettere i panni del medico, di colui che ha cura…
A quegli stessi anni giovanili risale la vocazione, la scelta del sacerdozio e l’impegno ad un’altra missione: educare al senso della vita, donare vita, condividere l’amore per la vita, ma questa volta secondo il Vangelo. Il suo servizio si è trasformato nell’annuncio della Parola di Dio che guarisce

Uno scatto rubato al Vescovo dall’infermiera Assuntina Chiappetta (foto Facebook)

Mons. Cirulli ha visitato i reparti di Ortopedia, Medicina, Cardiologia/UTIC, Chirurgia, il Centro Vaccinale Covid: “Ho trovato in ognuno dei reparti competenza, professionalità e serie motivazioni a fare di questa bella struttura ospedaliera un riferimento stabile e costante per la numerosa popolazione dell’Alto Casertano e del Matese”, le sue parole. “C’è da parte di medici e infermieri, e soprattutto dei Primari e responsabili dei Reparti, la sana ambizione di crescere e fornire al territorio ancora più servizi personalizzati e specializzati. Siamo di fronte ad una ricchezza umana e professionale per la quale dobbiamo essere grati…”.

Accompagnato dal Dr. Colaccio, Mons. Cirulli ha potuto conoscere da vicino il lavoro e i traguardi – alcuni unici in Provincia di Caserta – che il nosocomio matesino può vantare, come testimonia la scelta dei numerosi pazienti provenienti dai territori di altre Asl di essere operati e curati a Piedimonte Matese: la dedizione del personale, il sacrificio di tutti, il lavoro di squadra costruito giorno dopo giorno, non senza essere passare da difficili momenti di gestione sanitaria e amministrativa, oggi fa della struttura sanitaria Ave Gratia Plena un presidio di fiducia e di riferimento.
Il Vescovo tornerà in Ospedale per visitare altri reparti ed ambulatori, per rafforzare il legame tra Istituzioni – in questo caso Sanità e Chiesa locale – che hanno in cura la Comunità, ma soprattutto per tornare a stringere le mani e ad ascoltare le parole e il silenzio di chi attende un medico anche per l’anima.


Su www.clarusonline.it leggi anche 

Ospedale Civile Piedimonte Matese. La “nuova” Chirurgia, una squadra qualificata e affidabile

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.