Home Scuola Piedimonte Matese / Telese Terme. Come creare un’opportunità per la comunità? Ci...

Piedimonte Matese / Telese Terme. Come creare un’opportunità per la comunità? Ci pensano gli studenti dell’Industriale

Gli indirizzi Meccanica, Meccatronica ed Energia, Elettronica ed Elettrotecnica dell’Istituto Tecnico Industriale di Piedimonte hanno aderito al progetto "Crea una opportunità per la tua comunità", proposto dal Rotary Club di Telese Terme, ideando un meccanismo energetico mediante l'azione combinata di una turbina idroelettrica e di un sistema fotovoltaico

2775
1

Angela CinottiIl Service Learning è una proposta pedagogica che unisce il Service – la cittadinanza attiva, l’impegno a favore della comunità – con il Learning (lo sviluppo di competenze sociali e, soprattutto, disciplinari) affinché gli allievi possano sviluppare le proprie conoscenze e competenze attraverso un servizio solidale alla comunità. La metodologia in pratica promuove l’ideazione di percorsi di apprendimento finalizzati alla realizzazione di un servizio. Le attività didattiche prendono spunto da situazioni problematiche in cui gli studenti diventano parte attiva nel processo di apprendimento.
È quello che i docenti delle discipline professionalizzanti degli indirizzi Meccanica, Meccatronica ed Energia, Elettronica ed Elettrotecnica dell’ITI, guidato dal professore Nicolino Lombardi, hanno fatto in quest’anno scolastico con le rispettive classi quinte, aderendo al progetto proposto dalla sezione del Rotary Club di Telese Terme.

Il tema del progetto Crea una opportunità per la tua comunità è nato dall’osservazione della particolare conformazione della città di Telese Terme, nota per le sue acque sulfuree, ma che è anche attraversata  da numerosi canali di acqua dolce. L’idea è stata quella di utilizzare la portata d’acqua di uno di questi canali per la produzione di energia attraverso l’azione combinata di una turbina idroelettrica e di un sistema fotovoltaico che, collegati in serie, caricano una batteria che permette di illuminare, durante la notte, una parte del parco situato presso Piazza della Civiltà Sannitica nella cittadina e anche di fornire un punto di ricarica per dispositivi elettronici.

Il progetto, utilizzato anche come percorso di Alternanza Scuola-Lavoro, oggi definita PCTO (Percorsi per le Competenze Trasversali e di Orientamento), ha visto la collaborazione del dipartimento di Meccanica e Meccatronica e di quello di Elettronica e Elettrotecnica con le classi 5AEN e 5AEL che hanno avuto come  riferimento i professori Pasquale Ciaglia, Enzo D’Accindio, Tommaso Littera e Fabrizio Tamigi. Le classi hanno portato a termine il lavoro dalla progettazione alla realizzazione, nonostante le difficoltà dovute alla pandemia e alla didattica a distanza che certamente non rappresenta un valido aiuto quando è necessario lavorare in team in un’ottica interdisciplinare tra dipartimenti di indirizzi diversi, seppure dello stesso Istituto, e, soprattutto, si ha la necessità di usufruire dei laboratori per la realizzazione e la verifica del funzionamento di quanto realizzato.

Il progetto è stato completato e domenica 20 giugno si è tenuta la cerimonia di inaugurazione con la partecipazione del vicesindaco di Telese Terme, Vincenzo Fuschini, presidente anche della commissione Progetti di Club; della Presidente del Rotary Club Valle Telesina, Caterina Pellegrino; il segretario amministrativo del Rotary Club Valle Telesina, nonché ispiratore del progetto, Lucio Altieri; il Governatore nominato del distretto Rotary 2101; Alessandro Castagnaro, il Prefetto del Club Rotary Club Valle Telesina Giuseppe Maturo; del dirigente scolastico, professore Nicolino Lombardi, dei docenti di riferimento del progetto e di una rappresentanza degli alunni, quelli che erano già liberi dall’impegno dell’Esame di Stato. L’installazione è stata particolarmente apprezzata dai giovani frequentatori del parco, tra i quali qualcuno ha già chiesto se fosse  prevista la dislocazione di  strutture analoghe in altri punti della cittadina.
La soddisfazione dei docenti, degli studenti e del Dirigente scolastico è grandissima, tanto che tutti si sono detti pronti a ripetere l’esperienza con un progetto analogo a favore di altre comunità, prima fra tutte la nostra Piedimonte se ci sarà disponibilità ed interesse per il progetto.

1 COMMENTO

  1. Complimenti per la riuscita di questa bella iniziativa. A Imola si ricorda ancora la professionalità e la disponibilità del prof. D’Accindio.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.