Home Scuola Campania. Disabili e scuola, che la ripresa sia serena per gli alunni...

Campania. Disabili e scuola, che la ripresa sia serena per gli alunni e le loro famiglie. L’Appello alle istituzioni

Inaccessibilità di molte strutture scolastiche, problemi legati all'assegnazione delle figure di sostegno, inadeguatezze dei mezzi di trasporto e disservizi sono gli ambiti sui quali il Garante dei disabili della Campania richiama l'attenzione delle istituzioni

425
0

Mancano due giorni alla riapertura delle scuole in Campania e non tarda ad arrivare l’appello a una maggiore attenzione agli studenti disabili rivolto alle istituzioni da parte di associazioni ed enti del settore. Nelle parole del Garante dei disabili della Regione Campania, l’avvocato Paolo Colombo, l’auspicio di un “rientro in aula in sicurezza e nel rispetto dei diritti di tutti gli alunni”, perché la ripresa possa essere serena per alunni e famiglie.

Diverse sono le problematiche con cui “i tanti alunni con disabilità e i loro genitori si ritrovano a dover fare i conti”, prosegue l’avvocato Colombo, prima fra tutte le difficoltà connesse all’accesso ad alcune strutture scolastiche, dove ancora sono presenti barriere architettoniche insormontabili, come messo in evidenza anche da una recente analisi dell’Istituto Nazionale di Statistica.

L’avvocato Paolo Colombo, Garante dei diritti dei disabili della Regione Campania

Un secondo problema è legato ai ritardi nella procedura di reclutamento degli insegnanti di sostegno o dell’assistente all’autonomia e comunicazione, in alcuni casi non adeguatamente preparati. Un ultimo, ma non perché meno importante, problema che affligge il mondo disabile è dato dall’inadeguatezza dei mezzi di trasporto e inadempienze nella “fornitura degli ausili necessari“.

“Rivolgo un appello – conclude il Garante dei disabili – alle autorità scolastiche, sanitarie e agli enti locali, affinché si ponga riparo una volta per tutte e per tempo a questi disservizi che creano ulteriori disagi ed angosce agli studenti con disabilità e alle loro famiglie”.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.