Home Territorio Amministrative 2021 / San Potito Sannitico. Le liste in campo e le...

Amministrative 2021 / San Potito Sannitico. Le liste in campo e le loro proposte

Condivisione, partecipazione, attenzione ai giovani, valorizzazione delle eccellenze del territorio e interventi sull'AREA EX GE.ZOO.V. alcuni dei punti su cui poggiano i programmi delle liste in campo per la gestione di San Potito Sannitico del prossimo quinquennio

680
0

Sono due gli schieramenti in campo per le prossime elezioni amministrative del 3 e 4 ottobre prossimi che si contendono il controllo del comune di San Potito Sannitico. Si tratta di Per il bene comune, che fa capo al sindaco uscente Francesco Imperadore, e Insieme per il futuro, con Luigi Palmieri candidato a primo cittadino. Mentre gli animi si scaldano per la campagna elettorale, presentiamo le loro proposte in sintesi.

francesco imperadore san potito sanniticoPer il bene comune – Il gruppo che fa riferimento al sindaco uscente Francesco Imperadore si richiama all’”esperienza maturata nel corso di questi anni di amministrazione, insieme alla voglia e all’entusiasmo delle nuove energie coinvolte”, approntando una serie di progetti nell’interesse della comunità. Viene posta attenzione in particolare sull’AREA EX GE.ZOO.V. da recuperare e rendere funzionale per ospitare nuovi progetti; investimenti in infrastrutture digitali per favorire il lavoro a distanza; apertura di uno sportello informativo sulle opportunità lavorative sul territorio; partenariati con università e enti culturali per la formazione dei giovani, ecc. (SCARICA IL PROGRAMMA)

Insieme per il futuro – Amministrazione condivisa e partecipazione costituiscono i punti di partenza della proposta avanzata dalla compagine guidata da Luigi Palmieri. Tra gli intenti, la creazione di un “Comitato di territorio” per coinvolgere le realtà limitrofe; potenziamento del sito web; uno “Sportello della trasparenza”; attenzione alle politiche fiscali attraverso l’apertura di uno “Sportello d’informazione fiscale”; focus anche sullo sviluppo economico del paese e sull’agricoltura, mediante la valorizzazione dei prodotti autoctoni e sullo sport. La salvaguardia dell’ambiente, un Piano comunale per il risparmio energetico, la valorizzazione della Biblioteca come luogo di incontro e scambio culturale a partire dai più giovani, sono altri punti presentati. (SCARICA IL PROGRAMMA)

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.