Home Curiosità Piedimonte Matese. Luca Varricchione di Old Tom al Wild Turkey Camp2021, per...

Piedimonte Matese. Luca Varricchione di Old Tom al Wild Turkey Camp2021, per una cultura dell’alcol sana e diversa

Il locale di Piedimonte Matese, una delle sedi esclusive di Campari Italia, selezionato tra i pochi che in Valsassina hanno preso parte ad una esperienza formativa sul bourbon wisky Wild Turkey. "Ci sta a cuore lavorare bene, ma anche la salute dei nostri clienti"

2614
0

Luca è tornato a casa con un carico di entusiasmo raddoppiato, con una dose di fiducia elevatissima, con la certezza che il suo lavoro, nella piccola Piedimonte Matese del macrocosmo Italiano, è ben fatto, riconosciuto, apprezzato, destinato a crescere ancora.

Ricapitolando: lui è Luca Varricchione, bartender di Old Tom, il cockatail bar che gestisce in Viale della Libertà a Piedimonte Matese, sede esclusiva del marchio Campari; il suo ultimo viaggio lo ha visto protagonista, insieme ad altri 17 bartender selezionati tra i migliori locali di tutta Italia (come il Jerry Thomas Speakeasy  di Roma e L’Antiquario di Napoli) del Wild Turkey Camp 2021, in Valsassina, occasione formativa e sperimentale intorno ad uno dei wisky bourbon più ricercati, da anni nel portfolio Campari, appunto il Wild turkey.

Lo scenario lombardo, tra le Alpi e le valli, si è prestato facilmente a riprodurre quelli americani del Kentucky dove la produzione del bourbon è una consolidata tradizione: avventura, condivisione, ma soprattutto formazione e contenuti sono stati alla base di questo percorso formativo, che Campari offre ai suoi locali italiani, dove non si è trattato solo di nuove miscele (anche con le erbe raccolte durante le escursioni) ma anche di cibi, di tecniche, di comunicazione, di evoluzione in questo suggestivo mondo lavorativo.

Quello di Old Tom è solo un nuovo passo avanti, un tassello di qualità che si aggiunge alla positiva valutazione che si fa del locale, come testimonia il crescendo di clienti che raggiungono Piedimonte Matese da ogni parte della Campania; ma è anche un segnale di come la piccola economia locale possa avere in sé il potenziale per crescere e generare intorno a sé ulteriori occasioni di sviluppo per altri generi commerciali.
Luca Varricchione, con un’esperienza e una passione nel settore del cocktail bar ormai riconosciute in tutta Italia, resta a Piedimonte, la sua città, ed è qui che cerca di dare il meglio; è da questo luogo che ha scelto di inviare segnali importanti e ci sta riuscendo.
Presto l’offerta di Old Tom si arricchirà anche di un nuovo laboratorio riservato al cibo, piccoli assaggi ad accompagnare i cockatail per soddisfare le esigenze della clientela e quella di un mercato che in generale muta e si aggiorna arricchendosi di proposte e curiosità.

Ma novità a parte, c’è un impegno e una mission che accompagna il lavoro di Luca Varricchione e del suo staff: “generare la giusta cultura del buon bere, del piacere che non degenera nell’eccessivo consumo di alcol ma che permette a noi bartender e ai clienti di incontrarsi e stupirsi a vicenda sulle combinazioni di sapori, sulle invenzioni, sulle sperimentazioni…”.

La creazione di Luca al Wild Turkey Camp 2021 è stato un drink a base di succo di ananas grigliato, succo di lime, sciroppo di acero, Wild turkey 101, Mezcal montelobos: combinazioni che fanno discutere gli addetti ai lavori creando occasioni di confronti e nuove frontiere nell’ambito del beverage made in Italy.
“Ci teniamo perché il nostro lavoro non passi come un’esperienza al limite” spiega Luca. “nel mio locale oltre a preparare e servire bevande, l’occhio è sempre puntato sulle quantità di alcol, in particolare nei confronti di clienti che prima di rientrare a casa devono percorrere diversi chilometri in auto. C’è un stop che spesso sentono pronunciare e di cui siamo fieri…”.

La competenza e l’affidabilità di Old Tom e dei suoi bartender sul territorio è confermata dal legame con gli studenti dell’Istituto professionale alberghiero di Piedimonte Matese che si misurano spesso con la scuola di Luca Varricchione: “imparano cose molto diverse da quelle che si fanno a scuola, ma dimostrano da subito grande dimestichezza con questo lavoro, tanta creatività e volontà di imparare: ci auguriamo che qualcuno tra di loro divenga presto uno dei nostri collaboratori…”

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.