Home Territorio Piedimonte Matese, la città spera di cambiare. Sabato il primo Consiglio comunale...

Piedimonte Matese, la città spera di cambiare. Sabato il primo Consiglio comunale dopo il voto del 3 e 4 ottobre

Sabato 16 ottobre la prima seduta pubblica del nuovo Consiglio comunale. Nel frattempo il sindaco eletto Vittorio Civitillo ha conferito le deleghe e proposto il nome del possibile Presidente del Consiglio comunale nella persona di Cristina Palumbo, consigliere di minoranza del gruppo "Progetto Piedimonte"

1323
0

Piedimonte Matese si affaccia su un nuovo tempo: lo sperano i cittadini; lo sperano i nei amministratori comunali designati dopo il voto del 3 e 4 ottobre scorso che ha visto la vittoria della lista Rise – Rinascita matesina guidata dall’ingegnere Vittorio Civitillo.

Domani mattina ( 16 ottobre) alle 11.00 nella sala delle adunanze del Municipio è convocato il primo Consiglio comunale per le formalità post voto: l’insediamento del Consilgio comunale e la Convalida degli eletti; il giuramento del Sindaco; la nomina dei membri di Giunta; l’elezione della Commissione elettorale comunale; la presa d’atto della costituzione dei Gruppi consiliari.

Seduta aperta al pubblico (nel rispetto delle norme antiCovid) ma visibile anche in streaming sul canale Facebook dell’Ente.

Nel frattempo il Sindaco ha assegnato le deleghe ai suoi collaboratori eletti, incarichi che saranno valutati ogni sei mesi “in riferimento alla performance della loro attività” come si legge nel Comunicato stampa del Gruppo. Altro immediato atto da parte di tutti i consiglieri eletti nelle file della maggioranza è stata la rinuncia ad ogni retribuzione “per la partecipazione ai lavori consiliari, alla giunta comunale, e eventualmente agli organi amministrativi degli Enti sovracomunali”.

Nell’ottica di un confronto aperto, dell’acquisizione di maggior pareri e proposte alla gestione del bene pubblico cittadino è stato deciso che “a tutte le giunte comunali parteciperanno, con poteri consultivi e propositivi, tutti i consiglieri delegati di maggioranza”, e in caso di Giunte con argomenti di particolare rilevanza saranno invitati a partecipare anche in consiglieri di minoranza.

In anticipo sui tempi giunge anche il nome – esclusivamente in termine di proposta –  del futuro Presidente del Consiglio Comunale, nella persona di Cristina Palumbo, eletta nel gruppo Progetto Piedimonte (guidato da Costantino Leuci) con 280 voti. Il Comunicato di Rise-Rinascita matesina fa sapere infatti che da una “riunione informale dei capigruppo”, la nuova maggioranza avrebbe individuato in lei questo delicato e importante ruolo in seno all’Assise civica. In attesa di decisioni formali.

La Giunta e le le deleghe

Il neo sindaco Vittorio Civitillo ha conferito la responsabilità di vicesindaco a Bernarda De Girolamo (eletta con 330 voti).
Gli altri componenti della Giunta sono Luigi Ferritto (eletto con 682 voti); Emilio Iannotta (eletto con 291 voti); Agostino Navarra (eletto con 398 voti); Loredana Cerrone (eletta con 450 voti).

Dott.ssa Anna Capone, delega al bilancio, alla finanza, al patrimonio, alle politiche del lavoro, alle start up, alla promozione del territorio (eventi e manifestazioni e brand territoriale) e alla città blu;

Dott.ssa Loredana Cerrone, delega al diritto allo studio, alla lotta alla dispersione scolastica, alla pianificazione e programmazione di attività culturali, alle biblioteche, ai musei e alla valorizzazione del patrimonio artistico e culturale;

Dott. Fabio Civitillo, delega ai rapporti con gli enti sovracomunali e con gli altri comuni del territorio e al traposto verso le città metropolitane;

Prof.ssa Bernarda De Girolamo, delega al personale, al servizio elettorale, alla statistica, allo stato civile, al censimento, alla toponomastica, all’implementazione dell’ufficio di avvocatura, al contenzioso, all’anagrafe e allo stato civile, al protocollo, ai tributi e alla lotta alla evasione, alla pubblicità e alle pubbliche affissioni, all’implementazione del centro unico acquisti, alla trasformazione digitale e all’audit interno;

Dott. Luigi Di Buccio, delega alla polizia municipale, alla sicurezza urbana e al co-coordinamento delle politiche sociali e delle attività dell’ambito territoriale c4;

Dott. Luigi Ferritto, delega alla diffusione della cultura della vita attiva e dello sport quale strumento per il benessere psico-fisico, alla promozione di manifestazione ed eventi sportivi, al coordinamento delle associazioni e società sportive, all’adeguamento degli impianti sportivi, alla gestione dei servizi sanitari territoriali e alla gestione sanitaria delle emergenze pandemiche;

Dott. Emilio Iannotta, delega alle politiche di inclusione sociale, alle politiche per le famiglie e i minori, al coordinamento delle attività dell’ambito territoriale c4, con potere di rappresentanza della amministrazione comunale, alle pari opportunità, ai centri antiviolenza, alle politiche di integrazione dei migranti, alle politiche di contrasto alle violenze di genere, ai rapporti con enti di programmazione e gestione dei servizi sanitari e alla trasparenza negli atti amministrativi;

Dott. Agostino Navarra, delega alle strade, al suolo e sottosuolo, alle infrastrutture, alla sicurezza abitativa, alla edilizia scolastica, al piano forestazione, alle politiche agricole, all’ambiente e alla gestione dei rifiuti, alla gestione dell’acqua pubblica e del ciclo integrato delle acque, alla urbanistica, alla edilizia pubblica e privata, all’antiabusivismo edilizio e al condono edilizio;

Monica Ottaviani, delega alle associazioni, ai comitati di quartieri, ai mercati, alle attività commerciali, alla tutela e al benessere degli animali, alle politiche per la casa e al diritto all’abitare, al coordinamento dei comitati consultivi, al contrasto alla povertà, alla comunicazione del gruppo consiliare e ai rapporti con il consiglio comunale;

Liberato Paterno, delega al decoro e arredo urbano, alle aree verdi e per lo svago, ai parcheggi, al cimitero, alla protezione civile e ai gruppi i volontari civici, al pronto intervento urbano e al trasporto pubblico locale;

Dott.ssa Amalia Zoccolillo, delega alle politiche giovanili, alla transizione energetica e ecologica, alla smart city, alla creatività urbana, alla viabilità e alla mobilità sostenibile, alle nuove piattaforme di comunicazione e partecipazione, alla città della musica e alla valorizzazione dei centri storici.

Il Sindaco si riserva la delega allo sviluppo economico, ai distretti territoriali del Matese e alle reti di partenariato, alla costituzione delle filiere produttive, agricole, commerciali e turistiche e alle attività produttive.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.