Home Chiesa e Diocesi Caiazzo / Ucraina, un corso di lingua italiana per i nuovi arrivati

Caiazzo / Ucraina, un corso di lingua italiana per i nuovi arrivati

Il Corso di Italiano è tenuto da volontari presso il Centro "Madre Claudia", che inoltre è punto di raccolta di prodotti di vario genere da devolvere alle persone ucraine

1043
0

Giovanna Corsale – La guerra, che ha messo in ginocchio la popolazione ucraina aprendo una crisi umanitaria immane che coinvolge l’intera Europa. L’esodo delle persone che si sono viste costrette a lasciare la propria terra madre per trovare rifugio nelle nazioni più vicine, in queste settimane si è incrementato in misura esponenziale, aprendo la crisi di accoglienza di maggiore portata dopo la Seconda Guerra Mondiale. Di fronte a questa grave emergenza umanitaria l’Italia continua a reagire con senso di corresponsabilità e sensibilità verso i bisogni degli Ucraini che sono approdati nel territorio italiano.

Numerose le iniziative solidali promosse a tutti i livelli – comuni, associazioni, parrocchie, scuole – finalizzate a sostenere gli Ucraini nel processo di integrazione e inserimento sociale e lavorativo. La parrocchia “Maria Santissima Assunta” – Concattedrale di Caiazzo ha attivato la sua “macchina di solidarietà” in soccorso di bambini, uomini, donne e anziani ucraini giunti nel capoluogo caiatino. Per sentirsi a tutti gli effetti membri di una comunità è indispensabile, tuttavia, conoscerne la lingua ed è a ciò che si ispira il corso di Lingua italiana per i nuovi arrivati, grazie alla disponibilità di alcuni volontari di Caiazzo, presso il Centro “Madre Claudia”. Qui, lunedì e martedì alle 17.00 e il mercoledì alle 10.00, bambini, giovani e adulti ucraini, hanno la possibilità di apprendere le principali nozioni dell’Italiano, circondati da affetto e amicizia.

Presso il Centro “Madre Claudia”, inoltre, lunedì e martedì mattina dalle 10.00 alle 12.00 e il mercoledì pomeriggio dalle 16.00 alle 18.00, è possibile consegnare prodotti di vario genere da devolvere. In particolare, sono richiesti completi lenzuola per letti singoli nuovi; coprimaterassi per letti singoli nuovi; sotto-federe (nuove); coperte per letti singoli; trapunte per letti singoli; granfoulard (vari); tovaglie da tavola (misura grande); strofinacci cucina; tovaglie plastificate (misura grande); pentole (varie misure); set posate; set piatti cucina; bicchieri; tazze per prima colazione; tazzine da caffè; copriwater (quantità 4); set asciugamani bagno (nuove); teli da bagno (nuovi); televisore; frigorifero; lavatrice; tappeto di erba sintetica. È possibile, inoltre, devolvere anche offerte in denaro, per le quali occorre rivolgersi al parroco, don Antonio Di Lorenzo.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.