Home Territorio Amministrative 2022 / Dragoni. Piucci e D’Aloia si confrontano su opere pubbliche...

Amministrative 2022 / Dragoni. Piucci e D’Aloia si confrontano su opere pubbliche e rimedi per le periferie

Piucci e D'Aloia rispondono su servizi, opere pubbliche e sulla frazione di Maiorano di Monte: il PNRR occasione esclusiva per entrare nel futuro

996
0

In vista delle Amministrative del prossimo 12 giugno, Clarus fa tappa anche a Dragoni, comune di circa duemila abitanti ai piedi dei monti Trebulani in cui gli elettori saranno chiamati a scegliere il nuovo sindaco tra Pierino Raffaele Piucci vicesindaco uscente e Antonella D’Aloia al termine del suo mandato tra i banchi della minoranza.

Non c’è tornata amministrativa che non prospetti un miglioramento per la comunità. Cosa chiedono i cittadini di Dragoni ai futuri amministratori?

Pierino Raffaele Piucci, candidato a sindaco con la Lista n.1 Per Dragoni
I cittadini chiedono affidabilità, serietà e competenza, insieme alla capacità di ascolto, confronto e presenza degli amministratori. Dragoni ha bisogno di questo, non di salti nel buio, di politiche urlate o, peggio ancora, di caccia alle streghe e voglia di rivalsa.
Siamo una piccola comunità di cittadini onesti e lavoratori, ci conosciamo tutti e dobbiamo unirci piuttosto che dividerci se davvero vogliamo far crescere la nostra Dragoni, sviluppare il nostro territorio e garantire un futuro migliore per i nostri figli. Del resto, l’azione amministrativa degli ultimi dieci anni che mi hanno visto rivestire la carica di vicesindaco, è la prova lampante della concretezza del nostro agire e della lungimiranza del nostro operato, con le tante opere pubbliche realizzate, in fase di realizzazione e pronte a partire, tra nuove scuole, strade, piazze, marciapiedi, pubblica illuminazione, Puc, videosorveglianza, strutture sportive e iniziative varie. I miei ed i nostri risultati sono sotto gli occhi di tutti, così come tutti i dragonesi conoscono bene il mio impegno quotidiano e la mia disponibilità verso tutti, nessuno escluso.

Antonella D’Aloia, candidata a sindaco con la lista Insieme di può
Ho avuto la possibilità di conoscere e ascoltare i problemi dei cittadini di Dragoni già a partire da 5 anni fa, quando è iniziato il mio percorso amministrativo nei banchi dell’opposizione. Gli ultimi due anni sono stati caratterizzati da un clima di paura, incertezza ed instabilità dovuti dalla crisi pandemica prima e alla guerra in Ucraina, situazioni che hanno sconvolto il mondo intero. Durante l’attuale campagna elettorale ho avuto la possibilità di ascoltare personalmente le istanze mosse dai miei concittadini i quali auspicano equilibrio, serenità e maggiori certezze. Da più parti giunge il bisogno di sentire presenti le istituzioni, in particolare quelle politiche, pronte alla risoluzione dei problemi reali e concreti. Il vuoto amministrativo degli ultimi dieci anni ha allontanato ancora di più i cittadini e alimentato il clima di sfiducia. Si avverte l’esigenza di un governo presente, che apra le porte della casa comunale, casa di tutti noi, che favorisca il senso di appartenenza alla comunità. Nel concreto i dragonesi sono preoccupati e destabilizzati dalla crisi finanziaria in cui versa il nostro comune, crisi gravissima che porta conseguenze soprattutto sulle tasche dei cittadini. Meno tasse, più servizi il grido di dolore unanime

Quali priorità (servizi e opere pubbliche come ad esempio il completamento del sistema fognario) è possibile garantire al paese già da ora? Non sulla scorta di idee ma della conoscenza dei problemi e delle concrete possibilità risolutive…

Pierino Piucci. In questi 10 anni tanto è stato realizzato, altrettanto è stato programmato, con il reperimento di decine di milioni di finanziamenti europei, ministeriali e regionali, in primis i quasi 6 milioni di euro per il grande progetto sulla rete fognaria, con la realizzazione dei collettori fognari e dei depuratori comunali a Dragoni e Maiorano di Monte, i cui lavori partiranno nelle prossime settimane dopo che in queste ore il Comune sta procedendo alla consegna delle opere alla impresa aggiudicataria. Analogamente, stanno per iniziare, è solo questione di giorni, i lavori di realizzazione del nuovo polo scolastico delle materne e delle medie a San Marco per oltre 4 milioni di euro, mentre procedono spedite le opere di ricostruzione della scuola elementare di Campopiano, a San Giorgio, dopo che abbiamo abbattuto il vecchio edificio ormai poco sicuro, con un finanziamento di oltre un milione di euro. A breve, saranno affidati i lavori di riqualificazione e ammodernamento del campo sportivo e dei campi da tennis in località Ulivelle, a Trivolischi, grazie ad un altro finanziamento di 700 mila euro. Infine, c’è da completare il PUC entro dicembre, con il preliminare già approvato nelle scorse settimane”.

Antonella D’Aloia. Siamo consapevoli che le cose da fare sono tante. Il nostro progetto politico si compone di punti da affrontare per priorità. Alcuni progetti sono stati già considerati: il plesso scolastico, la rete fognaria.
Interverremo in maniera decisa sulla transizione ecologica finanziata dal Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR) ultima occasione per portare a termine un processo di efficientamento energetico volta ad abbattere costi vivi che incidono in maniera importante sulle tasche dei cittadini. Ricordo a titolo esemplificativo, ma non esaustivo che pesa sul bilancio di tutti noi un debito di oltre 350.000 euro per fatture insolute del comune verso un fornitore di energia elettrica. Sempre attraverso il PNRR interverremo sul miglioramento delle infrastrutture e dei servizi a tutti i livelli, con attenzione particolare agli impianti sportivi e sociali che favoriscano l’integrazione e la coesione cittadina. Faremo tutto il possibile e anche oltre, se necessario, per non perdere, come purtroppo già accaduto con la precedente amministrazione, i fondi stanziati dal PNRR che rappresentano una grande opportunità per la realizzazione dei progetti funzionali al nostro programma politico.

Maiorano di Monte. Quale prospettiva per la periferia che superi la semplice animazione del borgo con estemporanee iniziative ludico-gastronomiche?

Pierino Piucci. Maiorano di Monte è stata al centro dell’azione amministrativa nell’ultimo decennio e sarà centrale anche nella prossima amministrazione, con interventi mirati e opere che miglioreranno ulteriormente la vivibilità e la fruibilità della nostra frazione come delle altre borgate. La filiera agrituristica e quella del legno rappresentano il futuro per Maiorano di Monte con lo sfruttamento dei fondi PSR Campania 2021/2027 e del PNRR in tema di transizione ecologica e opere strategiche. Ecco perché è stato importante realizzare, negli ultimi anni, il camminamento pedonale lungo la provinciale che attraversa la frazione, il rifacimento delle strade interne, la realizzazione di un parco giochi accanto alla scuola, l’installazione di telecamere di sicurezza, l’ampliamento della pubblica illuminazione e del cimitero, mentre resta da realizzare una serie di opere già finanziate dalla nostra amministrazione, come la riqualificazione urbana di Via Belvedere e dell’area circostante, la sistemazione del campo sportivo con gli annessi spogliatoi, e la realizzazione di un campo polivalente vicino la Chiesa di San Giovanni Battista.

Antonella D’Aloia. La frazione di Maiorano vive un isolamento inaccettabile non più giustificabile in termini logistici. È parte integrante del comune di Dragoni e come tale deve godere degli stessi diritti e servizi. Le famiglie salgono e scendono svariate volte al giorno per accompagnare i figli a scuola, diritto quello scolastico che deve essere garantito a tutti in egual maniera. Il plesso scolastico di Maiorano non è più fruibile e non è stato previsto un servizio di trasporto scolastico. Mancano completamente le infrastrutture ludico ricreative, il campo sportivo è in un totale stato di abbandono e non è assolutamente utilizzabile. Nell’era digitale a Maiorano non vi è copertura della rete telefonica mobile; ci sono ancora strade comunali non asfaltate e l’elenco dei disservizi potrebbe continuare… Quello che faremo è sicuramente porre fine a questo disagio, intervenendo immediatamente sulle mancanze evidenziate. Buon voto a tutti.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.