Home Chiesa e Diocesi Piedimonte Matese. La parrocchia di Ave Gratia Plena festeggia i nonni, pilastri...

Piedimonte Matese. La parrocchia di Ave Gratia Plena festeggia i nonni, pilastri della famiglia e della società

Lo scorso 23 luglio nell'oratorio San Filippo Neri si è tenuta la festa dedicata ai nonni e agli anziani. Contestualmente, anche un approfondimento sull'8xmille alla Chiesa Cattolica a cura dell'incaricata diocesana Annamaria Gregorio

764
0
Foto Alfonso Feola

Luigi Palumbo* – Continua il viaggio dell’incaricata diocesana nelle parrocchie che hanno aderito al Progetto del Sovvenire 2022Una firma per unire”. Questa volta è toccato alla parrocchia Ave Gratia Plena di Piedimonte Matese, che ha voluto organizzare, durante il Novenario di Sant’Anna, una serata dedicata alle famiglie e in particolare ai nonni. Già il precedente parroco don Emilio Salvatore, il quale ha ceduto il testimone appena il 12 luglio scorso al confratello don Armando Visone, aveva fatto dei programmi con iniziative per sensibilizzare alle iniziative del Sovvenire. Sulla scia di una sensibilità ormai matura, con la collaborazione del Comitato Festa di Sant’Anna e della Madonna del Carmine, nell’organizzare la festa dei nonni in programma il 23 luglio, non è mancata la programmazione di una riflessione sul Sovvenire.

I nonni sono un dono importante per la comunità, rivalutati molto da Papa Francesco che lo scorso anno ha voluto istituire il 24 luglio la loro festa in prossimità della festività dei Santi Gioacchino ed Anna, nonni di Gesù. È interessante anche quanto scrive il presidente dell’Azione Cattolica parrocchiale Pietro Rossi: Una Festa per i Nonni e gli Anziani è un’occasione per dire ancora una volta, con gioia, che la Parrocchia vuole esprimere gratitudine a questa presenza importante per le famiglie della nostra comunità facendo festa insieme a coloro che il Signore – come dice la Bibbia – ha “saziato di giorni” (Leggi l’intervento completo).
I collaboratori parrocchiali si sono attivati per organizzare presso l’oratorio San Filippo Neri una serata per stare tutti insieme, aprendo spazi per dialogare, per consumare cibi, per ballare e cantare, e soprattutto per vivere il momento comune di riflessione sul Sovvenire. Presenti, per un saluto ai più anziani della comunità e al nuovo parroco, anche i consiglieri comunali Emilio Iannotta, Annarita Capone e Monica Ottaviani.

In quel contesto, l’incaricata diocesana Annamaria Gregorio ha illustrato l’aspetto tecnico e fiscale dell’8xmille alla Chiesa Cattolica, ma soprattutto l’importanza di questo impegno, che parte da radici teologiche, ricordando il senso di appartenenza e di sostegno reciproco delle prime comunità cristiane, che deve essere imitato anche oggi. Attenzione e interesse sono stati dimostrati dal pubblico in cui erano presenti i rappresentanti dei vari gruppi parrocchiali.

Papa Francesco, vivendo in prima persona le difficoltà legate all’età, invita gli anziani nel suo Messaggio per la Giornata 2022 a “vigilare su noi stessi e imparare a condurre una vecchiaia attiva anche dal punto di vista spirituale, coltivando la nostra vita interiore attraverso la lettura assidua della Parola di Dio, la preghiera quotidiana, la consuetudine con i Sacramenti e la partecipazione alla Liturgia. E, insieme alla relazione con Dio, le relazioni con gli altri: anzitutto la famiglia, i figli, i nipoti, ai quali offrire il nostro affetto pieno di premure; come pure le persone povere e sofferenti, alle quali farsi prossimi con l’aiuto concreto e con la preghiera. Tutto questo ci aiuterà a non sentirci meri spettatori nel teatro del mondo, a non limitarci a “ balconear”, a stare alla finestra. Affinando invece i nostri sensi a riconoscere la presenza del Signore, saremo come “olivi verdeggianti nella casa di Dio” (cfr. Sal 52,10), potremo essere benedizione per chi vive accanto a noi”.

*Referente parrocchiale Sovvenire

Per approfondire: www.8xmille.it

 

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.