Home Attualità Stop al telemarketing selvaggio. È operativo il registro pubblico delle opposizioni anche...

Stop al telemarketing selvaggio. È operativo il registro pubblico delle opposizioni anche per i cellulari

Per non ricevere telefonate a scopo pubblicitario è possibile iscriversi al registro compilando l'apposito modulo elettronico sul sito www.registrodelleopposizioni.it, oppure telefonando al numero verde 800 957 766 per le utenze fisse e allo 06 42986411 per i cellulari o inviando un apposito modulo digitale tramite mail all’indirizzo iscrizione@registrodelleopposizioni.it

733
0

A chi non è successo almeno una volta di ricevere telefonate sul cellulare da numeri sconosciuti e magari anche con una certa insistenza? Ebbene, ora la soluzione concreta per ovviare ai fastidiosi trilli esiste: da ieri, 27 luglio, infatti, è operativo il nuovo registro pubblico delle opposizioni (RPO) al telemarketing selvaggio. Il nuovo registro costituisce il punto di arrivo di un progetto che ha coinvolto, oltre al Ministero dello Sviluppo Economico e la Presidenza del Consiglio, anche il Parlamento, l’Agcom, il Garante della Privacy, gli operatori e le associazioni a tutela dei consumatori.

Si tratta di un servizio gratuito e pubblico per tutti i cittadini che una volta iscritti negli elenchi del registro non potranno più ricevere chiamate pubblicitarie, a meno che non sia stato dato all’operatore il consenso specifico all’utilizzo dei dati successivamente alla data di iscrizione oppure nell’ambito di un contratto in essere o cessato da non più di trenta giorni. (Fonte mise.gov.it). La novità principale è data dall’estensione della possibilità di iscrizione anche ai numeri di telefono cellulare, annullando il consenso al trattamento dei dati personali da parte degli operatori, e questi ultimi dovranno consultare periodicamente il registro e comunque prima dell’avvio di ogni campagna pubblicitaria.

Novità importanti queste, comunicate attraverso i decreti attuativi della riforma approvata dal Consiglio dei Ministri lo scorso gennaio dietro proposta di Giancarlo Giorgetti, ministro del Mise, a cui è seguito il “decreto tariffe“, firmato venerdì scorso e inviato alla Corte dei Conti per la registrazione. I cittadini che non ne possono più di essere contattati a scopo pubblicitario sul proprio cellulare possono dunque iscriversi al registro compilando l’apposito modulo elettronico sul sito www.registrodelleopposizioni.it, oppure telefonando al numero verde 800 957 766 per le utenze fisse e allo 06 42986411 per i cellulari o inviando un apposito modulo digitale tramite mail all’indirizzo iscrizione@registrodelleopposizioni.it. A coloro che risultano iscritti in precedenza, è concesso annullare i consensi rinnovando l’iscrizione. Per chi volesse saperne di più, il Mise rende disponibile del materiale informativo a cui sarà abbinata una successiva campagna di comunicazione.

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.