Home Arte e Cultura ArtStorm: su San Potito Sannitico una tempesta di cultura, domenica 2 ottobre...

ArtStorm: su San Potito Sannitico una tempesta di cultura, domenica 2 ottobre l’evento in Biblioteca comunale

Evento a cura dei giovani del Servizio Civile. Special guest della giornata l'Associazione A'Nzerta, collettivo di pittori, musicisti, letterati del Matese: rivoluzionare l'idea di cultura e lettura è l'obiettivo della manifestazione aperta a bambini ed adulti

508
0

I libri ci sono, ma c’è bisogno di leggerli; c’è cultura stampata ovunque ma c’è bisogno di entrarci in confidenza, di farla amica e di condividerne il piacere della (ri)scoperta. A rimboccarsi le maniche è la Pro Loco Genius Loci di San Potito Sannitico, per nulla nuova ad iniziative di animazione culturale; a lavorare in modo particolare sono i giovani volontari in Servizio Civile, Federica D’Orsi, Mario Lombardi e Alessandra Civitillo impegnati sul territorio comunale dallo scorso luglio .

Domenica 2 ottobre, presso la Biblioteca comunale in via Sala dalle 9.00 alle 23.00 è fissato l’evento ArtStorm, una vera e propria tempesta culturale come la intendono i giovani protagonisti che ne stanno curando ogni dettaglio: con essa si vuole suggerire il piacere della lettura e la libertà di interloquire con il libro, di scandagliarne pagine, versi, aneddoti e perché no anche contraddirli. Ad animare la giornata ci sarà l’Associazione A’Nzerta, collettivo di giovani artisti matesini che mettono insieme passione e competenze nel campo dell’arte, della musica, della scrittura e della letteratura in genere…

Un ‘unico impegno per i visitatori che decideranno di addentrarsi in questa tempesta: portare con sè non un ombrello, ma un libro, scelto tra quelli che si hanno nella libreria di casa, da poter scambiare con altre persone presenti all’evento. La giornata pur interamente dedicata al libro, sarà scandita da alcuni eventi particolari: alle 11.30, Disegna la copertina del tuo libro (per adulti e bambini); alle 16.30, Lettura di fiabe interculturali per bambini; alle 18.30, insolita esperienza con “Sputa sui classici” (opinioni sulle letture che non sono mai piaciute fin dai tempi della Scuola media); finale in musica a partire dalle 21.30 con i brani disponibili in Biblioteca ma selezionati tra quelli più originali per i visitatori che parteciperanno alla serata.

C’è originalità nelle scelte e nelle prospettive dei giovani; c’è audacia, e la certezza che la cultura non è né punto di partenza, né di arrivo, bensì bagaglio per l’intera vita e patrimonio che edifica la società e crea connessioni tra gli uomini, dunque il presupposto di ogni progresso.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.