Home Attualità Piedimonte Matese. All’Istituto Caso l’Agenda ONU 2030 diventa una mostra espositiva

Piedimonte Matese. All’Istituto Caso l’Agenda ONU 2030 diventa una mostra espositiva

Si chiama “Obiettivo 2030. Sulle ali delle farfalle” e sarà visitabile dal 19 al 21 dicembre dalle 9 alle 13 e dalle 15 alle 18 presso la palestra dell'ITI Caso. Si tratta del lavoro conclusivo di un progetto di educazione ambientale finanziato dall’Assessorato all’Ambiente della regione Campania

1467
0

Angela Cinotti – Nei giorni 19, 20 e 21 dicembre la palestra dell’ITI “Caso” ospiterà la mostra “Obiettivo 2030. Sulle ali delle farfalle”. Essa rappresenta il risultato finale di un progetto di educazione ambientale, finanziato dall’Assessorato all’Ambiente della regione Campania e realizzato da nove Centri di Educazione Ambientale e alla Sostenibilità della nostra regione, tra cui il CEA A.R.I.A. di San Potito Sannitico, nell’ambito della programmazione regionale IN.F.E.AS per l’anno scolastico 2020/21.
Il progetto ha coinvolto studenti, genitori, docenti di scuole dei territori di pertinenza dei CEA promotori ed è stato svolto sia in presenza che online a causa delle misure di contenimento dell’emergenza pandemica; l’obiettivo era quello di sensibilizzare sui 17 goals di Sviluppo sostenibile dell’Agenda 2030 dell’ONU partendo dalle scuole per arrivare alle comunità in cui esse operano per diffondere comportamenti più responsabili e sostenibili per la salvaguardia del nostro Pianeta.

I lavori prodotti dal percorso formativo si sono concretizzati, tra l’altro, in una mostra itinerante che, dopo essere stata ospitata in vari comuni del territorio regionale presso istituti scolastici ma anche nelle sedi dei CEA o di associazioni del territorio, raggiunge finalmente anche l’Alto Casertano grazie all’impegno del referente del CEA A.R.I.A. di san Potito Sannitico, ing. Gregorio Di Lullo e alla disponibilità del prof. Nicolino Lombardi, dirigente scolastico dell’ISISS, ad ospitarla nella sede dell’Istituto Industriale.

L’inaugurazione avverrà il 19 dicembre alle 10.00. Interverranno la dott.ssa Rosa Caterina Marmo, dirigente DIP 50 DG06 Unità Operativa 07- gestione delle risorse naturali protette Tutela e salvaguardia dell’habitat marino e costiero, parchi e riserve naturali, il prof. Bruno Palmieri, staff USR Campania Protezione- Educazione Ambientale- Sostenibilità,  il Presidente della Comunità Montana del Matese, prof. Michele Caporaso – il Presidente del Parco Regionale del Matese, avv. Vincenzo Girfatti – il Sindaco del Comune di Piedimonte Matese, ing. Vittorio Civitillo, – il Sindaco del Comune di San Potito Sannitico, dott. Francesco Imperadore, il sindaco del comune di Castello del Matese, dott. Salvatore Montone.

La Mostra sarà visitabile fino al 21 dicembre dalle 9 alle 13 e dalle 15 alle 18. La mattinata sarà riservata principalmente alle visite degli studenti delle scuole del territorio che troveranno ad attenderli i docenti dell’ISISS e, soprattutto, il team di studenti dell’Istituto che, nell’ambito delle attività previste per l’insegnamento di Educazione Civica si sono preparati a fare da guida e animatori della mostra. Il pomeriggio, invece, sarà aperta a tutta la cittadinanza. I visitatori saranno guidati in un percorso di conoscenza e approfondimento dei 17 obiettivi globali dell’Agenda 2030 e, soprattutto, di riflessione sugli stessi con le loro interconnessioni nella speranza di diffondere la consapevolezza che solo mediante un agire comune individuale e collettivo possiamo sperare di salvare il Pianeta per noi e, soprattutto, per le generazioni future.

Il documento ufficiale dell’incontro inaugurale della Mostra. Clicca.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.