Home Arte e Cultura Matese. L’avvocato Luigi Cimino “Senatore dell’Ordine degli Avvocati”. Professionalità e senso civico...

Matese. L’avvocato Luigi Cimino “Senatore dell’Ordine degli Avvocati”. Professionalità e senso civico a servizio della sua terra natale

Lunedì 19 dicembre l'Ordine degli Avvocati di Santa Maria Capua Vetere gli conferirà il "riconoscimento" dopo quarant'anni di carriera. Cimino oltre che avvocato è autore di numerosi scritti dedicati al Matese, in particolare al suo paese d'origine Valle Agricola

1077
0

All’avvocato Luigi Cimino di Piedimonte Matese l’onorificenza di Senatore conferitogli dall’Ordine degli Avvocati di Santa Maria Capua Vetere nella consueta cerimonia annuale riservata ai colleghi che si sono distinti per la lunga carriera e per i meriti nel servizio alla Legge italiana. Lunedì 19 dicembre anche a Cimino il riconoscimento che raccoglie attestati di stima e fiducia per i suoi quaranta anni di carriera

Un nome il suo, legato non solo all’impegno professionale ma anche a quello civico, essendo stato protagonista più volte e a più riprese nella politica del Matese: dapprima come sindaco di Valle Agricola, suo paese natale; e poi come consigliere comunale a Piedimonte Matese, città di adozione e di residenza. Ma anche il contesto storico-culturale ha beneficiato del suo contributo scaturito dal profondo legame con le radici e il bisogno di narrarne il valore. Ha infatti affidato a più libri e poesie il racconto del Matese (in modo particolare di Valle Agricola), della sua storia e degli abitanti, dei luoghi naturalistici e dei siti archeologici: ad oggi l’avvocato Cimino consegna alla storia contemporanea una modesta documentazione (si tratta naturalmente di un’iniziativa privata, frutto di personali ricerche, studi e creazioni) che se da un lato diventa fotografia dei territori, dall’altro testimonia la passione di un uomo per questi luoghi e l’impegno nel raccogliere quei frammenti (è forte nei suoi scritti la presenza dei ricordi d’infanzia) che ne raccontano l’esclusività, l’originalità, che svelano in forma narrativa (senza la pretesa di perseguire la traccia scientifica) l’identità di luoghi e degli abitanti. Un contributo, il suo, che mette insieme tasselli di storia sociale, culturale, politica, folkloristica. Il ‘chi siamo’, domanda a cui si affacciano gli uomini e le donne di ogni epoca, troverà anche nei suoi scritti chiare e pratiche risposte.

 Per approfondire 
Cento anni dalla nascita. Un uomo ed una piazza (Lulu 2022) e Matese leggendario (II edizione 2022) sono gli ultimi due lavori di Luigi Cimino di cui proponiamo una breve recensione.

La passione per la a fisarmonica o per l’organetto è tradizione viva nelle famiglie del Matese. In questa foto l’avv. Cimino alle prese con lo strumento

Cento anni dalla nascita. Un uomo ed una piazza
L’anno 1922 nasceva il padre dell’autore, Goffredo Cimino, e contemporaneamente veniva alla luce la bella piazza XX Settembre al centro di Valle Agricola. Questa coincidenza ha ispirato l’autore a parlare delle due nascite, per lui, entrambe importanti: la prima che riguarda il padre, narrando della sua vita ritirata, laboriosa ed avventurosa, scorrendo la storia della sua famiglia, narrandone lo sviluppo personale e sociale che ha contribuito, come tante, al progresso locale ma anche nazionale, donando ben due figli alla falcidie della guerra e la seconda (la piazza) che attiene ad un’opera necessaria che, nel 1922, trasformava la conformazione urbanistica medioevale di Valle Agricola creando, dall’occupazione di orti, terrazzi ed accessori di fabbricati, una bella, spaziosa ed armoniosa piazza che sarebbe diventata “fulcro” di numerose attività economiche, sociali, politico-amministrative, del folklore valligiano e finanche di opposizione ai balzelli, collaborando così al materiale sviluppo di un popolo laborioso, unito, propenso all’altruismo ed alla solidarietà. Scrive l’autore nella prefazione: “E poi io parlo di persone e di cose a me preziose, dei ricordi che ho più cari, di quel legame pluriennale che mi lega al luogo dove sono nato, ai miei familiari, ai miei amici, a chi mi ha fatto compagnia, alla mia storia personale e sociale . Quando gli uomini saranno passati, resterà il ricordo delle loro azioni, dei loro sentimenti, del loro modo di essere. E per me è già tanto”.

Matese leggendario
Il secondo volume “Matese leggendario” è una guida piacevole e culturale alla scoperta dei luoghi del Matese casertano, accompagnati dai racconti, dai miti e dalle leggende che vi sono sorte e che permangono indelebili dopo secoli. L’autore del libro li fa rivivere tangibilmente con lo scopo di far conoscere luoghi e storie molto spesso sconosciuti, ma veri ed autentici.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.