Home Territorio Ferrovia Alifana, ancora due nuovi treni destinati alla tratta Piedimonte Matese-Napoli

Ferrovia Alifana, ancora due nuovi treni destinati alla tratta Piedimonte Matese-Napoli

584
0

Cresce la flotta dei nuovi treni destinati alla Ferrovia Alifana: ieri sera sono giunti altri due mezzi ATR di ultima generazione che EAV (Ente Autonomo Volturno) ha acquisito grazie ad un accordo sottoscritto nel 2019 con Ferrovie Nord Milano e Stadler e grazie al finanziamento della Regione Campania mediante i fondi DM 408/2017.
Dopo l’annuncio di EAV di giugno scorso, il 24 settembre 2022, con qualche giorno di anticipo sui tempi previsti per la consegna, giungeva il primo convoglio, poi un secondo; ieri sera altri due che come i primi necessiteranno di ulteriori controlli e installazioni prima di essere messi a disposizione dei viaggiatori.
Un servizio accolto dai residenti della Valle del Volturno e dai numerosi pendolari con gran soddisfazione seppur resti la difficoltà dei tempi di percorrenza ancora dilatati a causa dell’attraversamento che fa la linea ferroviaria di territori preclusi ad elevate velocità; un limite che frena senza dubbio la scelta di questa tipologia di mezzi in chi deve raggiungere Napoli. Siamo in ogni caso in presenza di un risultato atteso e sperato a fronte dei vecchi vagoni (seppur recentemente aggiornati e ripristinati) che garantiranno un viaggio più comodo, sicuro per tutti, anche per chi si muove in bici e per i disabili che potranno accedere al vagone grazie ad apposite piattaforme.

Caratteristiche tecniche e servizi (da Clarus del 24 settembre 2022)
“I nuovi treni in arrivo rappresentano un importante passo avanti anche dal punto di vista del rinnovamento e dello sviluppo tecnologico della flotta”
 scriveva EAV la scorsa estate. Ci troviamo di fronte a macchine completamente diverse da quelle attualmente in uso: trazione Diesel-elettrica, con 168 posti a sedere e una velocità massima di 140 km/h (sulla tratta RFI). Si tratta di treni innovativi il cu funzionamento guarda alla sostenibilità ambientale.  Infatti la propulsione del treno è garantita da due motori Diesel di ultima generazione a basse emissioni (Euro 6) che alimentano quattro set di batterie. Ciò permetterà ai nuovi treni di viaggiare ad emissioni ridotte lungo i tracciati suburbani e ad emissioni zero nelle stazioni. Il risparmio di energia elettrica è garantito da impianti di illuminazione a LED e dal recupero dell’energia in fase di frenatura a recupero, consentendo l’impiego di maggior potenza nelle fasi di accelerazione.
Il piacere del nuovo viaggio sarà garantito da una serie di confort soprattutto per la gioia degli studenti che affollano questa tratta e per i pendolari che nei loro transfert: copertura Wi-Fiprese 220 V e USBpostazioni per biciclette, telecamere per la videosorveglianza e segnalatori luminosi della apertura e chiusura delle porte. Anche le persone con ridotta mobilità e le famiglie con carrozzine per bambini potranno accedere comodamente grazie alla presenza di pedane scorrevoli.

Il 24 settembre 2022 il primo treno della nuova serie ATR destinato alla ferrovia alifana transida da Caiazzo verso il Matese. Video di Robert Mailloli

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.