Home Territorio Restyling di siepi e bordi stradali in Provincia di Caserta, mancano sicurezza...

Restyling di siepi e bordi stradali in Provincia di Caserta, mancano sicurezza e bellezza: appello al Presidente Giorgio Magliocca

Va bene lo sfalcio delle siepi lungo le strade provinciali ma si rende necessaria la totale rimozione di residui che seccando potrebbero essere incendiati insieme alle microplastiche depositate

592
0

La Provincia non fa mancare la manutenzione alle strade di sua competenza; squadre di operai sono regolarmente al lavoro dalla primavera 2021 dopo il periodo più intenso della pandemia che ha imposto un freno a numerose attività lavorative. Ne va della sicurezza degli automobilisti che ogni giorno ne percorrono le vie, alcune di queste a ridosso di zone boscose e verdeggianti, quindi con maggiore esigenza di sfalci e pulizie.
C’è un “ma” e una nota che spinge l’Ente ad avere uno sguardo completo sulla situazione. A segnalare il problema con una nota indirizzata al Presidente Giorgio Magliocca è la Comunità Laudato sì – Teano Eco-Polis, Rete del Vulcano di Roccamonfina (le Comunità Laudato si costituiscono come associazioni spontanee a partire pubblicazione dell’omonima Enciclica di Papa Francesco, per farsi portavoce del suo messaggio ed essere nei territori presidi di legalità. Link). Secondo la Comunità non basta la pulizia delle siepi, ma si rende necessaria la rimozione dei rifiuti vegetali abbandonati sui bordi che con il tempo, seccando, rischiano di essere incendiati con la plastica e microplastica depositata tra le sterpaglie; tra i vivi suggerimenti offerti vi è quello di individuare il momento migliore e più adatto per le potature evitando danni agli arbusti in fiore. A questo si aggiunge il fattore estetico: non solo ai bordi delle strade restano i residui di sfalci ma sono purtroppo visibili per una successione di centinaia di metri i rami tranciati, sferzati, tagliati male come sotto la peggiore tormenta di vento. 

Pulizia e decoro sono il biglietto da visita da garantire a chi transita nella nostra terra e che la Comunità Laudato Sì chiede al Presidente della Provincia Giorgio Magliocca, ma sono anche un metodo educativo, un presupposto perché il cittadino residente colga la cura delle Istituzioni e assuma come modello di rispetto ambientale lo stesso che un Ente superiore mostra e garantisce.

Scarica la Lettera che la Comunità ha inviato al Presidente della Provincia. 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.