Home Arte e Cultura Alife, trekking letterario tra le mura romane a cura della Biblioteca diocesana...

Alife, trekking letterario tra le mura romane a cura della Biblioteca diocesana e di Love Matese

Fino alla prossima estate previsti appuntamenti in altri borghi del Matese con la collaborazione delle associazioni locali. Promuovere il territorio, renderlo luogo "narrante", riavvicinare i cittadini al patrimonio storico-artistico e pesagistico l'obiettivo degli organizzatori

1305
0
Veduta aerea di Alife. Foto di Roberto Gaetano; pilota Vittorio Imperadore

Attraversare paesi, quartieri, piccoli borghi, sentieri, scorci naturali, portando con sé l’unico bagaglio che conta: la curiosità. Pensate di conoscere davvero Alife, Letino, Valle Agricola o Prata Sannita? Solo per citare alcuni centri del Matese…
A chi crede che la storia, l’archeologia, la narrazione, le tradizioni siano esperienze fissate per sempre e ormai “già note” viene incontro – a spaginare i piani – l’iniziativa In cammino promossa dalla Biblioteca San Tommaso d’Aquino della Diocesi di Alife-Caiazzo e dell’Associazione Love Matese in collaborazioni con associazioni locali coinvolte a seconda degli eventi: un trekking letterario, che mettendo insieme le competenze e la creatività di questi due laboratori sociali del Matese, porterà i visitatori in luoghi noti ma non conosciuti abbastanza, accompagnandone la visione con letture “nuove” che daranno a ciò che sembra superato, vecchio, di altri tempi un valore per l’oggi. Ciò che è in bianco e nero riprende colore, spazio e tempo non saranno più cristallizzati in un lontano o recente passato ma un esperienza che parla e riavvicina l’osservatore all’anima dei luoghi. La prima tappa del cammino sarà ad Alife domenica 26 febbraio sul tema “Le radici”; la partecipazione è aperta ad un numero massimo di 30 persone su prenotazione al seguente https://bibliodac.easyappear.it/
Saranno “narratori” per questa giornata Alessia Frisetti, Archeologa; Andrea Rao, Attore; Giacinto Cirioli, Musicista; Grazia Biasi, Giornalista. Partner della giornata sarà la locale pizzeria Vino e Biga.

L’antica città romana circondata da mura custodisce al suo interno le stratificazioni di epoche storiche ma soprattutto storie di uomini che l’hanno abitata, conservata, vissuta e ancora oggi sono lì, spesso inconsapevoli del patrimonio che quell’insieme rappresenta: case, siti archeologici, orti, ruderi, l’antica cattedrale normanna vivono con gli alifani e gli alifani si muovono tra essi e spesso turisti e visitatori (pur non facilitati nell’accesso ai luoghi); il trekking letterario porterà ad Alife i suoi stessi abitanti ma anche cittadini dei limitrofi comuni, ma soprattutto esso porterà un modello di approccio con il luogo che la Città potrà scegliere anche in futuro per promuoversi e raccontarsi.

La promozione del territorio, in particolare della storia locale e dell’ambiente è l’obiettivo del progetto congiunto della Biblioteca diocesana e di Love Matese; i prossimi trekking condurranno i camminatori in nuovi luoghi anch’essi conosciuti ma necessariamente da “rileggere”: essi serviranno ad allenare il corpo e la mente alla tappa finale prevista in quota sul Matese per una durata di tre giorni in cui al centro della narrazione, insieme ai luoghi e alle suggestive veduta ci sarà il testo dell’enciclica Laudato Si’ di Papa Francesco.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.