Home Territorio Ad Alife nasce l’Università della Terza Età. Porte aperte anche ai non...

Ad Alife nasce l’Università della Terza Età. Porte aperte anche ai non residenti

Questa sera l'inaugurazione presso il Circolo della Terza Età di Via Roma; possibilità di iscrizione anche da parte di non residenti

2385
2

Si terrà questa sera (10 marzo) alle 18.00 l’inaugurazione della Università della Terza Età presso la sede del Circolo della Terza Età in via Napoli-Roma (di fronte alla Banca Capasso); a promuovere quella che si palesa come una piccola rivoluzione culturale sul territorio è appunto il Circolo guidato dal presidente Francesco Montalbano che accogliendo la proposta di alcuni soci, ha costruito con loro il percorso che porta fino all’evento di oggi.

Non una succursale, ma una delle sedi centrali di quella che è una storica iniziativa diffusa da quasi cinquant’anni in tutta Italia sotto il nome di UniTre: l’università di Alife (che vive sottoforma di associazione) si affianca di diritto alle 330 sedi istituite nel nostro Paese secondo una mission ben precisa: non uno studio specializzato, ma uno stile diverso di fare e condividere cultura secondo il principio delle Universitas medievali “la cui organizzazione faceva capo agli studenti ed in cui i docenti prestavano la loro opera gratuitamente perché ritenevano il sapere un dono”, come si legge sul sito internet di tale organizzazione.

Ci si iscrive, si diventa soci e quindi protagonisti di questo nuovo impegno culturale acquisendo la consapevolezza che la terza età, quella di maggior saggezza non significa esclusione dalla vita sociale, ma ancora tanta partecipazione, ancora crescita e formazione e – come è nella abitudine di ogni adulto – trasmissione del sapere.

Le lezioni saranno affidate a Docenti universitari; in esse si affronteranno temi prima argomentati e poi discussi; la convivialità sarà una delle caratteristiche di ogni lezione; le materie da affrontare – secondo un piano di studi stabilito in loco – permetterà approfondimenti che spaziano dalla storia alla scienza, dalla letteratura alle lingue straniere, dall’informatica a temi altrettanto legati alla vita pratica come agricoltura, artigianato, gastronomia. Chi si associa all’UniTre vive a sua volta la missione di farsi promotore e divulgatore di cultura sul territorio secondo la logica dell’Accademia d’Umanità, mission portante di questa Università che vede il sapere non fine a se stesso e alla sola crescita morale e culturale del diretto destinatario, ma un’esperienza da estendere a più persone possibili. Per questo motivo non ci saranno solo incontri frontali (vere e proprie lezioni) ma anche momenti di promozione culturali aperti al pubblico come presentazioni di libri, dibattiti, escursioni e visite guidate finalizzate alla conoscenza e alla promozione del territorio.

Una delle caratteristiche della sede di Alife sarà l’apertura ad adulti anche non residenti, quindi a cittadini dei paesi vicini interessati a forme di scambio e di approfondimenti culturali.

 

2 COMMENTI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.