Home Chiesa e Diocesi Verso il Giubileo 2025. I preparativi e il programma

Verso il Giubileo 2025. I preparativi e il programma

Sono 32 milioni i pellegrini attesi a Roma per partecipare alle iniziative dell'evento giubilare, parti integranti di un programma che si svolgerà nell'Anno Santo

1317
0
Foto web

Proseguono i preparativi per il Giubileo indetto da Papa Francesco per il 2025. A prendere il via anche “i rapporti con il Governo italiano, con la Regione Lazio e il Comune di Roma”, come ha dichiarato mons. Rino Fisichella, pro-prefetto del Dicastero per l’Evangelizzazione, sezione per le Questioni fondamentali dell’Evangelizzazione del mondo, al quale il Pontefice ha affidato l’organizzazione del prossimo Anno Santo. Sono 32 milioni i pellegrini attesi a Roma per l’evento giubilare e intanto la città si prepara a gestire il notevole afflusso di fedeli che giungeranno da ogni parte del mondo: “A luglio inizieranno i cantieri, soprattutto quelli più immediati, che per quanto ci riguarda sono i grandi lavori di Piazza Pia, dove sarà creato un sottovia che si collegherà con quello già esistente, in modo da consentire che il tratto da Castel Sant’Angelo a tutta via della Conciliazione sarà pedonalizzato, eccetto via Traspontina ma solo per l’accesso all’ospedale di Santo Spirito e le emergenze. Così per San Giovanni in Laterano, e stiamo verificando anche per piazza Risorgimento”.

La macchina organizzativa, dunque, si sta adoperando per fare in modo che il Giubileo

Mons. Rino Fisichella

possa svolgersi in sicurezza. Tra le iniziative propedeutiche all’Anno giubilare  mostra, visitabile dal 1° settembre all’8 ottobre 2023 nella chiesa di Sant’Agnese in Agone, con opere del grande artista rinascimentale spagnolo, El Greco. Inoltre, viene concessa la possibilità si organizzare il pellegrinaggio nella città, anticipato da tre pellegrinaggi: quello tradizionale di San Filippo Neri con le Sette chiese; il pellegrinaggio sulle chiese dedicate alle Donne dottori della Chiesa e patrone d’Europa; l’Iter Europaeum, cioè le 28 Chiese che richiamano a 27 Paesi europei, più la chiesa che intende rappresentare l’Unione europea. A partire da settembre sarà attiva l’Area del pellegrino, la pagina personale a cui si accede previa iscrizione, quando l’utente, dopo aver inserito tutti i suo dati, riceverà la Carta del pellegrino con un Qr code necessario per partecipare agli appuntamenti giubilari e per organizzare il pellegrinaggio alla Porta Santa. Da settembre saranno ufficialmente attive e disponibili anche le pagine social e la nuova App del Giubileo 2025, iubilaeum2025.va, che consentirà al pellegrino una più rapida acquisizione delle informazioni sul Giubileo, faciliterà il procedimento dell’iscrizione e renderà più veloce l’organizzazione dei pellegrinaggi interni alla città; a giugno, inoltre, in via della Conciliazione 7, sarà inaugurato il Centro Pellegrini – Info Point, per ricevere notizie sull’evento.

Da dicembre 2024 a dicembre 2025 un programma di iniziative che coinvolgeranno tutte le categorie sociali, professionali, ecclesiali ed ecclesiastiche. Il programma potrebbe subire modifiche o integrazioni in corso d’opera.

Giubileo 2000: il 24 dicembre 1999, poco prima della Messa di mezzanotte, papa Giovanni Paolo II apre la Porta Santa della Basilica di San Pietro

Gennaio – febbraio – marzo 2025
Si comincia il 24 gennaio del 2025, con il mondo della comunicazione, per poi proseguire l’8 e 9 febbraio, con l’appuntamento per le forze armate, di polizia e di sicurezza. Dal 15 al 18 febbraio sarà la volta degli artisti, mentre dal 21 al 23 febbraio toccherà ai diaconi permanenti. Le giornate dell’8 e 9 marzo saranno dedicate al mondo del volontariato. Il 28 marzo si celebrerà l’iniziativa di preghiera “24 ore per il Signore”, mentre il 29 e 30 marzo verranno chiamati a raccolta i Missionari della Misericordia.

Aprile – maggio – giugno 2025
Il 5 e 6 aprile sono le due giornate dedicate agli ammalati e al mondo della sanità, mentre dal 25 al 27 aprile si raduneranno i cresimandi e quanti compiono la professione di fede. Dal 28 al 30 aprile l’appuntamento per le persone con disabilità. Molto denso il calendario del mese di maggio: dal 1° al 4 maggio i lavoratori, il 4 e 5 gli imprenditori, il 10 e l’11 le bande musicali, dal 16 al 18 le Confraternite, dal 23 al 25 il Giubileo di quanti celebrano la prima Comunione, mentre quello delle famiglie è previsto il 30 maggio e 1° giugno. Il mese di giugno continua con il 7 e l’8 giugno, le giornate destinate ai movimenti, le associazioni e le nuove comunità; il 9 tocca alla Curia Romana con i Nunzi, mentre il 14 e il 15 sono le giornate scelte per lo sport. Il calendario di giugno prosegue il 21 e 22 con il Giubileo dei governanti, seguito il 23 e il 24 dai seminaristi, il 25 dai vescovi, il 26 e 27 dai sacerdoti e il 28 dagli esponenti delle Chiese orientali.

Luglio – agosto – settembre 2025
L’appuntamento giubilare del 13 luglio è destinato ai detenuti, mentre i giovani avranno a disposizione per il loro Giubileo le giornate dal 28 luglio al 3 agosto. Il 14 e 15 settembre si svolgerà il Giubileo della Consolazione, mentre il 20 e il 21 sarà il Giubileo degli Operatori di giustizia. Completano l’elenco di settembre i catechisti, che potranno celebrare il loro Giubileo dal 26 al 28 settembre.

Ottobre e novembre 2025
l mese di ottobre comincerà il 4 e 5 con il Giubileo dei nonni, seguito l’8 e il 9 da quello della vita consacrata, l’11 e il 12 dl Giubileo della spiritualità mariana, il 18 e il 19 del Mondo missionario. Dal 28 ottobre al 2 novembre l’appuntamento giubilare dedicato al Mondo educativo. Due, infine, gli appuntamenti in calendario per novembre: il 16 e 16, per il Giubileo delle persone socialmente escluse, e dal 21 al 23, per i Cori e le corali.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.