Home Arte e Cultura Alife Borgo della Lettura. Lunedì 7 agosto la presentazione del progetto nazionale

Alife Borgo della Lettura. Lunedì 7 agosto la presentazione del progetto nazionale

Presso il Mausoleo ubicato in piazza della Liberazione, alle ore 21.00, si terrà la cerimonia di presentazione dell'iniziativa a carattere nazionale che coinvolge diversi comuni italiani

141
0

Giovanna CorsaleAlife si candida a diventare “borgo della lettura”. L’iniziativa, inserita in un progetto nazionale che a macchia di leopardo coinvolge diversi comuni d’Italia, è stata lanciata da Annamaria Tartaglia, giovane cittadina appassionata di lettura e scrittura, autrice di lavori che hanno avuto riconoscimento e apprezzamento nel settore. Ne ha colto la positività e l’invito a farne una vera e propria manifestazione l’Amministrazione Comunale di Alife intravedendo nel progetto la possibilità di un movimento culturale che si arricchirà di numerosi altri percorsi di animazione territoriale. Diventare borgo della lettura sarebbe per Alife quel passo “risvegliare” il turismo culturale locale anche attraverso la lettura: obiettivo ambizioso ed alto ma qualificante l’immagine di una città che attende un rilancio in termini di visibilità, di proposte, di servizi ai cittadini e perché no, anche ai turisti. Un libro, di qualsiasi genere sia, è in grado di prendere per mano l’immaginazione di chi legge e condurla su territori sconosciuti, attraverso storie, più o meno avventurose, oppure guidare il lettore nella straordinaria esperienza della conoscenza del sé. Per questo motivo presto ad Alife ci saranno spazi all’aperto dove consultare libri e comodamente leggerne uno… Il primo passo di un cammino che gli organizzatori immaginano lungo ma soprattutto vissuto nella condivisione.

Il progetto verrà presentato lunedì 7 agosto alle 21.00, presso il Mausoleo degli Acili Glabriones in piazza della Liberazione. Alla cerimonia inaugurale saranno presenti, oltre al Sindaco Fernando, Luca Frattolillo, assessore alla cultura; Annamaria Tartaglia, promotrice e referente locale di “Borghi della Lettura”; Roberto Colella, presidente nazionale Borghi della Lettura e giornalista de Il fatto Quotidiano; Antonio Alterio, referente di Borghi della Lettura di Telese Terme e del Sannio.

“Dai libri può venir fuori un mondo: storie, viaggi avventurosi stando fermi sempre nello stesso posto. Sanno prenderci per mano e portarci dove è così difficile arrivare: dentro noi stessi, a fare i conti con ciò che siamo. È quello che spero accada” dichiara Annamaria Tartaglia, “abbiamo sogni ambiziosi, speriamo di esserne all’altezza”. Le personalità presenti illustreranno l’iniziativa anticipando alcune iniziative in cantiere spalmate si più mesi. Prima grande evento sarà il 27 agosto nell’Anfiteatro romano, anch’esso inserito in un circuito nazionale, patrocinato dal Comune di Milano nell’ambito delle Celebrazioni Manzoniane a 150 anni dalla morte del poeta. “Aderire alla rete dei Borghi della Lettura è stato quasi istintivo per me. Le opportunità che possono scaturire dall’appartenenza alla rete sono tante e tutte costruttive per dare inizio a un percorso culturale nuovo per la nostra città. Lo scopo è quello di costruire un percorso anche architettonico con arredi particolari che possa consentire ai cittadini di accedere al piacere della lettura e dell’arte in generale”, così l’assessore Frattolillo.

È prevista inoltre l’installazione di una cassetta dove poter lasciare e donare libri e di una panchina letteraria, dove fare una pausa dalla frenesia del quotidiano, gustando un bel libro da soli o in compagnia, un’occasione originale per gustare il piacere della lettura e ammirare le bellezze della città. “Gli spazi destinati alla cultura sono vitali per lo sviluppo democratico di ogni comunità in ogni tempo; i luoghi in cui si fa cultura sono quelli dove si ha cura delle persone. L’auspicio è una progressiva crescita della comunità, anche e soprattutto dal punto di vista sociale e da quello umano, attraverso l’educazione che solo la letteratura e l’arte possono donarci”, conclude Frattolillo.

 Borghi della lettura. Il progetto
Il progetto “Borghi della Lettura” è promosso Associazione Centro Studi Storici e Sociali “V. Fusco”, che coinvolge diversi comuni in tutta Italia allo scopo di creare un marchio nazionale per un’offerta di turismo tematico perseguibile valorizzando le peculiarità dei luoghi in cui ambiente e cultura presentano aspetti interessanti, a cominciare dalle biblioteche comunali. La tutela del patrimonio autoctono è finalizzata alla sua conoscenza, per garantire la crescita dei luoghi sotto i profili culturale, sociale ed economico; alimentare i flussi turistici e attivare processi produttivi sul territorio; valorizzare i borghi storici. (borghidellalettura.it)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.