Home Curiosità Il calendario 2024 con le foto più belle del Matese, omaggio ad...

Il calendario 2024 con le foto più belle del Matese, omaggio ad Albino Leardi e Monica Riccio

Nata come iniziativa social per la promozione del territorio, l'esperienza si è trasformata in un prodotto editoriale. Giunge alla IX edizione il calendario "Le foto più belle della nostra terra matesina"

1169
0

Pronto ad entrare nelle case e a restarci per tutto il 2024. È il nuovo calendario nato dal progetto social “Le foto più belle della nostra terra matesina” promosso da Anna Lisa Di Baia e Margherita Bisceglia di Piedimonte Matese. Un’iniziativa nata su facebook per raccogliere e mostrare i suggestivi scatti fotografici, cresciuto nel tempo e divenuta una vera e propria proposta editoriale tanto da essere arrivati alla IX edizione con una tiratura quest’anno di 1500 copie tra calendari da parte e da tavolo. Le foto, il voto online delle foto più belle, i temi variabili che immortalano stagioni e volti, sponsor per la stampa del lavoro e presentazioni ufficiali del prodotto finale: questo il percorso ancorato ad un unico robusto filo conduttore, il Matese e i paesi del territorio che guardano al massiccio Appennino.

Domenica 17 dicembre alle 17.00 presso il bar Caffè & Bollicine (ex Bar Rubino) in Piazza Roma ci sarà la presentazione ufficiale alla presenza degli autori degli scatti e di chiunque vorrà partecipare a questo momento che celebra l’Alto Casertano e il Matese, questa volta passando per i comuni di Alife, Baia e Latina, Vairano Patenora, San Potito Sannitico, Gallo Matese, Piedimonte Matese e poi le cime dei monti. “La vera chicca rivoluzionaria (essendo noi piedimontesi doc) è la copertina, un tributo alla bellissima e antichissima città di Alife”, spiegano Anna Lisa e Margherita, “Con immenso piacere rendiamo omaggio in questo calendario al nostro grande amico Albino Leardi con una foto degli anni settanta di due lontri (imbarcazione tipica) sul lago Matese” (Albino e il fratello Fernando, fotografo di professione, sono deceduti entrambi da poco tempo, ndr). Poi prosegue il commento “Rivolgiamo un pensiero dolcissimo fin lassù ad una vera leonessa del Matese, Monica Riccio con una sua bellissima fotografia scattata a Campo Braca durante una escursione nella natura”.

“Ha senso, oggi, un calendario cartaceo? Quale significato esso mantiene con tutti gli strumenti digitali che abbiamo sottomano e che hanno impoverito il nostro guardare?”: con queste domande si apre la presentazione all’edizione 2024 a firma del giornalista Gianfracesco D’Andrea, per poi spiegarne il senso più profondo: “Eccolo il calendario: segnare le stagioni, vederle, sì, vederle con gli occhi del fotografo, dell’escursionista, del ciclista, dell’osservatore inconsapevole che, in uno scatto imprevisto, annuncia la nuova stagione sull’uscio del tempo. Eccolo il tempo del Matese, raccontato da occhi e da anime differenti…”. Un calendario non solo per contare i giorni ma per renderci partecipi tutti di esperienze, sentimenti e vita comune in queste terre.

Sponsorizzato da Studio dentistico Antonio Di Baia, Ballarino Carni, Banca di Credito Popolare, Scalelle Fitness Club, Comind SpA, Servizi Ecologici del Matese, il calendario sarà in distribuzione presso le seguenti attività commerciali: Riselli Home, Il Satellite di Di Sorbo, Bottega Terraquea di Ada Colapetella e Petronilla.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.