Home Territorio Piedimonte Matese. Malattie neurodegenerative, prevenzione e terapia. Al Cotton un incontro sul...

Piedimonte Matese. Malattie neurodegenerative, prevenzione e terapia. Al Cotton un incontro sul tema

Lo scorso 16 dicembre al Cotton Village si è svolta la tavola rotonda dal titolo "Le malattie neurodegenarative rare: dalla prevenzione alla terapia grazie ai passi avanti fatti dalla ricerca", promossa dall’Associazione Don Geppino Ferrazzano: una vita per la Carità – ODV

587
0

Si è svolta sabato 16 dicembre presso il Cotton Village di Piedimonte Matese, la tavola rotonda sul tema: Le malattie neurodegenarative rare: dalla prevenzione alla terapia grazie ai passi avanti fatti dalla ricerca voluta dall’Associazione Don Geppino Ferrazzano: una vita per la Carità – ODV. Un tema non facile da affrontare, ma che purtroppo vede il territorio locale fortemente interessato da quelle che sono le patologie rare e neurodegenerative. Nomi illustri della Medicina sono riusciti a rendere tutto molto interessante affrontando l’argomento dal punto vista pratico e suscitando interesse e sensibilità soprattutto nei numerosi giovani presenti in platea, verso quelle che sono le disabilità che purtroppo spesso ci riguardano.

Ad animare il dibattito, moderato dal dottor Carmine Spiaggia, sono stati il dottor Antonio Orsi, Direttore del Distretto Sanitario n° 15 – Piedimonte Matese; la dottoressa Alba Di Pardo, Genetista presso IRCC Neuromed; la dottoressa Nicole Cusano, Psicologa, psicoterapeuta cognitivo comportamentale; il dottor Gianluca Pedicini, Presidente Nazionale della Conferenza delle Persone con Sclerori Multipla e patologie correlate – AISM APS/ETS Consigliere Nazionale AINMO Associazione Nazionale Neuromielite Ottica.

L’Associazione Don Geppino Ferrazzano esprime parole di ringraziamento ai relatori con i quali si è creata fin da subito una forte intesa, principalmente per l’unità di intenti che da sempre la caratterizza e la volontà di fare bene e fare del bene a vantaggio del territorio. In virtù di questa sinergia è stato possibile riflettere su quelle che sono delle patologie gravissime, ma che insieme si possono e devono combattere in particolare laddove si creano barrire, anche mentali, che vorrebbero dimostrare il contrario.

Sentita è la riconscenza a tutti coloro che hanno permesso di realizzare questo evento, ai partecipanti, alle scuole, ai presidi, ai professori che hanno dato la loro disponibilità in modo particolare l’Istituto “Vincenzo De Franchis” di Piedimonte Matese che ha garantito la disponibilità non solo come uditori, ma anche grazie al servizio di assistenza di sala svolto egregiamente ed il Liceo “Galileo Galilei” del capoluogo matesino.

Con questo evento l’Associazione ha ufficialmente posto la prima pietra per un progetto unico rivolto soprattutto alle persone con disabilità e nei prossimi giorni è convocata, presso la sede sociale, un’assemblea degli associati in cui verrà presentato il programma di iniziative per il 2024 aventi ad oggetto la prevenzione e l’inclusione.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.