Home Territorio Violenza sulle donne, a Piedimonte il progetto "Aurora" passa in Giunta

Violenza sulle donne, a Piedimonte il progetto "Aurora" passa in Giunta

474
0

La Giunta dà il via alla collaborazione con l’Associazione Spazio Donna. L’idea è quella di un centro di ospitalità, di cui abbiamo già parlato a giugno (clicca qui)

Passi in avanti per il progetto “Aurora” ideato dal Comune di Piedimonte Matese assieme all’Associazione Spazio Donna per contrastare il fenomeno della violenza sulla donne. La delibera di Giunta Comunale n.233 del 14 novembre scorso ha autorizzato il sindaco Vincenzo Cappello a sottoscrivere la collaborazione con l’associazione casertana per realizzare le iniziative informative e di sensibilizzazione previste dal progetto, che poggia sull’idea di un centro di accoglienza per le donne vittime di violenza, con i propri bambini, da far nascere nel centro storico della città di Piedimonte. L’atto deliberativo, allo stesso tempo, stanzia la somma di 41mila euro per sostenere il progetto, attinta dalle risorse alle indennità di carica alle quali rinuncia l’amministrazione, compartecipazione comunale del 10% alla spesa complessiva. La restante parte, 360mila euro, è stata finanziata dal Dipartimento per le Pari Opportunità della Presidenza del Consiglio dei Ministri, che lo scorso giugno rese noto di aver ammesso in graduatoria il progetto “Aurora” proposto dalla città matesina nell’ambito di un avviso pubblico per il supporto di iniziative volte a contrastare la violenza sulle donne.
Il progetto è stata battezzato “Aurora” in omaggio alla principessa Aurora Sanseverino, storica e illustre presenza femminile del passato di Piedimonte che abitava proprio i luoghi in cui è prevista l’istituzione del centro di accoglienza, ossia i locali adiacenti il Palazzo Ducale, acquistati dalla Giunta Cappello nella passata consiliatura mediante l’uso delle indennità di carica.
Asserisce soddisfatto il primo cittadino Vincenzo Cappello: E’ un’iniziativa nuova e positiva per la nostra città, una battaglia civile contro ogni maltrattamento nei confronti delle donne, ma anche un ulteriore risultato delle politiche sociali che portiamo avanti e a cui diamo una particolare attenzione”.

Comunicato stampa

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.