Home Attualità Baia e Latina aderisce al "Patto per la terra dei fuochi"

Baia e Latina aderisce al "Patto per la terra dei fuochi"

849
0

Al via la rimozione dei rifiuti che potrebbero generare roghi tossici

La Redazione – L’amministrazione Comunale di Baia e Latina, retta dal sindaco  Michele Santoro, con una Delibera di Giunta ha aderito   “Patto per la terra dei fuochi”,  insieme ad altri comuni della provincia di Caserta. Si tratta della firma ad un  documento che punta a vincere il fenomeno dell’abbandono incontrollato e dello smaltimento dei rifiuti attraverso l’accensione di roghi tossici come spesso accade durante il periodo estivo.
roghi tossiciGià la Regione Campania con Delibera n° 604 del 19 ottobre 2012 ratificava il protocollo di intesa di attività di prevenzione, controllo e rimozione dei rifiuti per debellare il fenomeno dell’abbandono, nonché impedire l’illegale smaltimento degli stessi attraverso roghi in luoghi pubblici e privati.
Il Ministero dell’Interno con decreto del 29 novembre 2012 designava un suo incaricato per l’attivazione di iniziative di supporto e raccordo specificatamente rivolte a contrastare il fenomeno. Il Comune di Baia e Latina si è impegnato ad attivare un servizio di sorveglianza sul territorio al fine di garantire la salute pubblica messa a dura prova dai roghi tossici che si sprigionano soprattutto nelle zone periferiche o comunque distanti dal centro abitato, lontano da occhi indiscreti. Gli addetti a tale servizio saranno incaricati della rimozione del materiale ritenuto nocivo o comunque non autorizzato a giacere su aree verdi. Michele Santoro, Sindaco di Baia e Latina, evidenzia l’importanza di sensibilizzazione la popolazione, stimolando la presa di coscienza e favorendo la conoscenza delle gravi problematiche connesse all’inquinamento dell’aria, delle acque e dei terreni causate dall’illecito smaltimento dei rifiuti.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.