Home Territorio Da Caiazzo a Caserta. Il valore aggiunto del commercio locale

Da Caiazzo a Caserta. Il valore aggiunto del commercio locale

1017
0

Le eccellenze della campagna caiatina a Caserta in occasione del convegno G.A.S.

gas-gruppo-acquisto-solidale-01Si è tenuto ieri, presso la Tenda di Abramo  a Caserta, l’atteso incontro tra i promotori del G.A.S. (Gruppo di Acquisto Solidale) e i produttori agricoli interessati. L’asociazione di promozione sociale da poco istituita anche a Caserta, ha lo scopo di avvicinare la campagna alla città, consentire agli agricoltori un più equo reddito e agli acquirenti un prodotto genuino offerto a prezzi competitivi. Erano presenti oltre a Pasquale Iorio e Andrea Mongillo, responsabile regionale della Federdia, diverse associazioni casertane che si occupano di promozione sociale. Tra i produttori, il Caseificio La Teresina di Arcangelo Santabarbara di Piana di Monte Verna che ha  offerto un assaggio di formaggi, la Sbecciatrice dei fratelli Michele e Domenico Barbiero, produttori di ortaggi, il Giardino Segreto per la produzione di miele e marmellata di Angelo Mastroianni, Tommaso Mastroianni, produttore di olio delle colline caiatine e vino Pallagrello di eccezionale qualità,tutti di Villa S.Croce, Alfonso Santabarbara con i suo prodotti da forno ancora alimentato a legna e G.Goretti da Prea di Castel di Sasso produttore di uova e polli. L’incontro è stato oltremodo proficuo e già dal prossimo mese di settembre inizierà il conferimento dei prodotti della nostra terra ai soci che ne faranno richiesta, presso la Tenda di Abramo messa a disposizione dai Padri Sacramentini e dalla Caritas Diocesana.
Un particolare aiuto all’iniziativa è venuto dal Dott.Francesco Marconi dell’Assessorato Regionale all’Agricoltura della nostra Regione e rappresentante di Slow Food.
Angelo Santabarbara

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.