Home Chiesa e Diocesi Formicola. La preghiera, quel canto di speranza che affratella gli animi

Formicola. La preghiera, quel canto di speranza che affratella gli animi

895
0

di Giovanna Corsale – Per ogni comunità arriva il momento per rinnovare la propria devozione nei confronti del santo patrono o della Vergine Maria. Per i fedeli quel giorno è intriso di significato, poiché rappresenta il risvegliarsi di una tradizione che orbita intorno all’icona religiosa venerata, la fulgida essenza di una cultura tramandata da una generazione all’altra con orgoglio. Prima ancora dell’aspetto ludico, tuttavia, esiste un lato nascosto della festa, una sorta di “legge non scritta” che alberga nei cuori e che s’impone perentoria: il bisogno di invocare l’immagine del divino con parole di supplica. La preghiera è una sommessa richiesta di redenzione che l’individuo rivolge a Dio, un umile appello al suo amore sconfinato, affinché possa da esso imparare a riconoscere ed accettarsi nella sua inesorabile limitatezza.madonna del castello2

Versi di speranza
A te, o Maria Santissima del Castello,
questi versi di speranza.
A te, volto d’estasi,
il nostro grido di aiuto.
Tante e intricate sono le vie del male:
fà che dal loro subdolo fascino
non veniamo mai incantati.
T’invochiamo affinché solo l’amore,
il puro amore, sia ragione prima e scopo ultimo
delle nostre azioni.

 

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.