Home Chiesa e Diocesi La magia dell’estate in parrocchia raccontata da un genitore

La magia dell’estate in parrocchia raccontata da un genitore

742
0

Riceviamo e pubblichiamo

Ilaria Cervo – Sono trascorsi già un po’ di giorni da quando si è conclusa l’estate ragazzi della parrocchia di SS.Giovanni e Paolo-S.Rufo Martiri di Caiazzo, ma l’entusiasmo e la gioia che hanno caratterizzato le due settimane (dal 14 al 27 luglio con il “tema”: In cammino con…Francesco) di campo scuola sono ancora accesi nel cuore dei bambini che vi hanno partecipato e anche in quello dei giovani animatori che ogni anno donano il loro tempo e la loro energia affinché tutto vada per il meglio.
accoglienzaNell’accingermi a scrivere queste righe ho chiesto qualche parere sia al mio secondo figlio (che vi partecipa da tre anni, e sta già pensando ad un futuro da animatore) sia a qualche genitore (che ringrazio per la disponibilità a collaborare) alla sua prima esperienza. Non avevo dubbi sulla positività delle risposte.
L’entusiasmo di mio figlio l’ho osservato e vissuto ogni mattina, quando lo accompagnavo, e al ritorno, quando raccontava tutto ciò che avevano fatto durante la giornata: tale il suo parere positivo che ha fatto “pubblicità” cercando di invitare anche i suoi amici a parteciparvi!
Riporto di seguito la testimonianza dell’amico Peppe Califano che ha “intervistato” il suo Luigi il quale, alla domanda su come è stata l’Estate Ragazzi ha risposto semplicemente “Bellissima” emozionandosi quasi come la sera della festa di chiusura. Continua Peppe: si è affezionato tantissimo a tutti gli animatori e non vede l’ora di tornare con loro l’anno prossimo. Durante le due settimane Luigi è stato mattiniero e soprattutto non svogliato nel fare colazione e prepararsi! Siamo proprio contenti, io e mia moglie, di aver visto nostro figlio entusiasta di frequentare un ambiente sano e genuino. Sarebbe bello avere una struttura così aperta tutto l’anno! Quando incontra gli animatori, Luigi gli corre incontro e li abbraccia come se fossero dei suoi fratelli maggiori.
ingresso bimbi
Io posso dire lo stesso per mio figlio! E sbirciando tra i commenti su facebook, altre mamme hanno lasciato i loro pareri dai quali si evince tutta la positività di un campo scuola e, se vogliamo, di un oratorio. Scrive L.G. su fb: Bellissima iniziativa e bravissimi tutti! Per i miei figli è stata la prima esperienza e devo dire che si sono divertiti alla grande! Semplicità, dolcezza, pazienza e tanta tanta allegria! Complimenti a tutti.
Emozionanti da leggere anche i commenti degli animatori…
Non credo sia necessario aggiungere altri particolari e altri pareri sull’importanza di questo tipo di iniziative. Voglio solo ringraziare il caro amico diacono Raffaele Fazzone che, anche grazie alla collaborazione del parroco don Jean Libog, è il punto di riferimento forte e sicuro per ciascuno di noi e naturalmente per i bambini e per il folto gruppo di giovanissimi animatori dei quali conosco solo qualche nome e quindi preferisco non nominarne nessuno. Voglio però ringraziarli – facendomi interprete e portavoce di tutti gli altri genitori –  usando le parole di papa Francesco: «Pensiamo a che cosa significa quella moltitudine di giovani che hanno incontrato Cristo Risorto a Rio de Janeiro, e portano il suo amore nella vita di tutti i giorni, lo vivono, lo comunicano. Non vanno a finire sui giornali, perché non compiono atti violenti, non fanno scandali, e dunque non fanno notizia. Ma, se rimangono uniti a Gesù, costruiscono il suo Regno, costruiscono fraternità, condivisione, opere di misericordia, sono una forza potente per rendere il mondo più giusto e più bello, per trasformarlo! Vorrei chiedere adesso ai ragazzi e alle ragazze, che sono qui in Piazza: avete il coraggio di raccogliere questa sfida?» (Papa Francesco nell’Udienza generale di mercoledì 4 settembre 2013)

  • Altro su questi argomenti :
  • grest

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.