Home Curiosità Rezai che sognava la pace. Vi regaliamo una storia speciale, giunta dall’Afghanistan...

Rezai che sognava la pace. Vi regaliamo una storia speciale, giunta dall’Afghanistan fino a noi

1569
0

Natale è tempo di doni; alcuni ci rallegrano, altri non ci sorprendono più, altri ancora sono davvero inaspettati. Alcuni ci lasciano a bocca aperta, come questa storia: noi l’abbiamo intitolata Nato sotto la buona stella.
È il racconto di Rezai, un giovane di origine afghana, ormai residente a Piedimonte, vittima con la sua famiglia della ferocia talebana diqualche anno fa.
L’abbiamo incontrato perchè la sua esperienza doveva essere una delle Storie di piccoli successi a cui mensilmente dedichiamo 2 pagine, e invece, le lunghe ore di conversazione, ma soprattutto la vicenda umana che l’ha coinvolto fino a condurlo nella nostra terra, ci ha sollecitati a farne uno speciale racconto di Natale. Solitamente non anticipiamo on line i testi pubblicati sul mensile, ma volentieri facciamo un’eccezione.
Accanto al racconto di Rezai, potete trovare l’intervista al direttore della Caritas diocesana, don Arnaldo Ricciuto e un aggiornamento sul Centro Diocesano per la famiglia Mons. Angelo Campana a firma del responsabile Davide Cinotti, il quale traccia un bilancio dei primi 8 mesi di attività.

Buona lettura… Nato sotto la buona stella (clicca)

  • Altro su questi argomenti :
  • slider

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.