Home Chiesa e Diocesi Piedimonte Matese / Sepicciano. Pronto il nuovo oratorio parrocchiale

Piedimonte Matese / Sepicciano. Pronto il nuovo oratorio parrocchiale

1386
0

Nel quartiere più popoloso di Piedimonte Matese, un nuovo spazio di aggregazione per i più giovani, e non solo.

La Redazione – Finalmente!
In tanti avranno esclamato così al termine dei lavori di restauro del vecchio asilo di Sepicciano affidato alla parrocchia di San Marcello e San Michele per le attività pastorali.
Ieri sera, al termine della messa, il parroco don Salvatore Zappulo, con il Vescovo mons. Valentino Di Cerbo ha presentato alla comunità l’opera restaurata con il contributo di 100mila euro messi a disposizione dalla Diocesi (coprendo i tre quarti della spesa totale) e con alcune offerte donate dai fedeli e risparmi della stessa parrocchia.
sepicciano_oratorio7Circa 25 anni fa, conclusa l’attività di un asilo privato ubicato sul retro della chiesa parrocchiale, la Diocesi di Alife-Caiazzo si interessava alla struttura al fine di donare alla comunità locale ambienti adeguati a svolgere catechismo e altre attività pastorali. Per molti anni quella casa ha ospitato decine di bambini e ragazzi seppur il tempo abbia fatto la sua parte rendendo la struttura sempre meno sicura e funzionale ad accogliere il numero crescente di persone che negli anni  – essendosi in molti trasferiti in quest’area di Piedimonte Matese – hanno fatto crescere il numero degli abitanti della parrocchia.
Prima di tagliare il nastro sulla porta d’ingresso della nuova casa, il gruppo di tecnici che ha eseguito il restauro (Michele Cappiello, architetto; Giuseppe Cinotti, geologo; Vincenzo Conte, perito agrario; Italo Santangelo, geometra; Impresa edile Mariano Fantini) ha mostrato ai presenti le fasi di lavoro e a seguire, nel cortile dell’oratorio, Mons. Valentino Di Cerbo ha benedetto la nuova struttura: “Questo è un luogo di vita! Lo affido a voi – così Di Cerbo rivolgendosi ai presenti (e in particolare ai giovani del posto), – perché sia fermento di attività e lievito di vita buona; sia centro di idee e iniziative, di proposte che mirino alla crescita della comunità e al bene di quanti vi appartengono…”:
Presente alla manifestazione don Giovanni Fusco, già economo dicoesano; il sindaco Vincenzo Cappello e con lui diversi rappresentati dell’Amministrazione comunale (Costantino Leuci, Attilio Costarella, Pinuccio Simonetti) a sostenere il progetto di forte valore sociale per un quartiere della città che nel crescere di numero presenta anche numerose mergenze e bisogni.
Al termine, un momento di festa e di condivisione grazie ai preparativi allestiti da numerose famiglie locali.

  • Altro su questi argomenti :
  • slider

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.