Home Territorio Terra dei Fuochi. La mortalità è più elevata, lo conferma l’Istituto Superiore...

Terra dei Fuochi. La mortalità è più elevata, lo conferma l’Istituto Superiore di Sanità

961
0

Esiste un nesso tra la vita nei comuni della Terra dei Fuochi e le patologie tumorose. Il rischio maggiore è per i bambini. E’ il contenuto dell’aggiornamento dati dell’ISS

terra dei fuochi mortalitàLa Redazione | Più morti e più tumori rispetto al resto del Paese. E il rischio maggiore è per i bambini. Lo dicono chiaramente i dati da poco divulgati dall’Istituto Superiore di Sanità, nell’ambito dell’aggiornamento sulla situazione epidemiologica nei comuni indicati come “Terra dei Fuochi” dalla Legge 6/2014. Un esito quasi scontato, di cui da tempo si discute e per il quale in più occasioni sono stati lanciati allarmi e richieste di attenzione, per una terra oramai infettata dallo smaltimento illegale dei rifiuti.

Mortalità più elevata.
I dati dell’ISS riguardano 32 comuni della Provincia di Napoli e 23 della Provincia di Caserta, e confermano quello che tanti temevano o davano per certo: esiste un legame evidente tra la vita in queste zone della Campania e una serie di patologie gravi, che colpiscono soprattutto i più piccoli. Nel rapporto si dice chiaramente che vi sono eccessi di bambini ricoverati nel primo anno di vita per tutti i tumori ed eccessi di tumori del sistema nervoso centrale, questi ultimi anche nella fascia 0-14 anni. Ma ancor più si evidenzia che la mortalità generale è in eccesso rispetto alla media regionale.

Un nesso tra malattie e condizioni socioeconomiche.
Tra le considerazioni sottolineate dall’Istituto Superiore di Sanità c’è quella di un aspetto particolare legato all’area della Terra dei fuochi e alla salute infantile. I bambini che vivono in zone povere sembrano essere più vulnerabili perché possono cumulare diversi fattori quali malattie croniche e diete meno sane, che possono avere ricadute negative sulla salute.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.