Home Un verso un pensiero Arietta settembrina, di Alfonso Gatto

Arietta settembrina, di Alfonso Gatto

3523
0

settembre

ARIETTA SETTEMBRINA

Ritornerà sul mare
la dolcezza dei venti
a schiuder le acque chiare
nel verde delle correnti.
Al porto, sul veliero
di carrubbe l’estate
imbruna, resta nero
il cane delle sassate.
S’addorme la campagna
di limoni e d’arena
nel canto che si lagna
monotono di pena.
Così prossima al mondo
dei gracili segni,
tu riposi nel fondo
della dolcezza che spegni.

Un delicato venticello canta l’inizio di settembre, 
spingendo le acque verso le verdi correnti.

I caldi colori dell’estate cedono il posto alle tiepide tonalità autunnali.
Comincia il sonno della campagna, intonando un canto lamentoso simile a una nenia.
Con un fare meditabondo l’uomo transita verso una nuova realtà

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.