Home Dalla Campania Caserta. Il caso Bracco, il libro sul drammaturgo napoletano

Caserta. Il caso Bracco, il libro sul drammaturgo napoletano

Il libro, scritto da Francesco Soverina, verrà presentato mercoledì prossimo presso la Libreria Pacifico di Caserta

819
0

Il caso Bracco, una ferita non sanata è il titolo del libro scritto da Francesco Soverina, membro del Direttivo dell’Istituto Campano per la Storia della Resistenza, dell’Antifascismo e dell’Età Contemporanea “Vera Lombardi”.
Il libro verrà presentato mercoledì prossimo, 12 aprile, presso la Libreria Pacifico di Caserta. Nella location casertana, a partire dalle 18.00, saranno presenti all’incontro, oltre all’autore, anche Felice Corvese, storico, Aurelia del Vecchio, nipote di Roberto Bracco e Antonio Grieco, critico letterario.

Protagonista del volume, edito da Edizioni Polidoro, è Roberto Bracco, giornalista, scrittore e drammaturgo. Bracco è stato uno dei principali fautori del teatro italiano del Novecento, al fianco di Luigi Pirandello, ma oggi purtroppo il suo nome è quasi del tutto dimenticato. La sua opera si lega a quel processo di rinnovamento che riguardò l’arte teatrale, a cui egli stesso mirò, attraverso continue sperimentazioni che rimandavano al cosiddetto “teatro del silenzio”. Costretto a subire la persecuzione fascista, Roberto Bracco non riuscì a ricevere il Premio Nobel, perché vittima di boicottato dal governo fascista. Una nuova stagione di studi è stata inaugurata oggi all’intellettuale napoletano, che potrebbe riscattarlo dalla damnatio memoriae che per troppo tempo gli è stata arrecata.

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here