Home Eventi Gioia Sannitica. “Sagra degli Antichi Sapori” ai nastri di partenza

Gioia Sannitica. “Sagra degli Antichi Sapori” ai nastri di partenza

Gastronomia, musica e tanto divertimento da domani, fino al 18 agosto, in piazza Giovanni Paolo II

291
0
CONDIVIDI

castello gioia sannitica

Da domani fino al 18 agosto a Gioia Sannitica si terrà la 20esima edizione della Sagra degli Antichi Sapori, una tradizione ormai consolidata, che come ogni anno avrà per protagonista la buona enogastronomia altocasertana e matesina.
È doveroso riconoscere alla Pro Loco Gioiese il merito di aver lavorato con efficienza per mettere a punto la manifestazione, cercando di non deludere le aspettative di abitanti e ospiti, anche provenienti dal Sannio, i quali in questi giorni avranno la possibilità di visitare uno dei luoghi più incantevoli dell’Alto Casertano, e apprezzare le bontà tipiche del Matese, sintesi di tradizioni passate e sperimentazioni.

L’evento avrà come suo centro di propulsione piazza Giovanni Paolo II, dove inoltre si potrà ascoltare anche tanta musica dal vivo e partecipare ad attività d’intrattenimento per bambini e adulti.
“Noi siamo volontari che non facciamo solo la sagra ma molte altre attività durante l’anno con un’unica finalità, il bene del nostro paese comprese le frazioni con interventi e supporti ogni qualvolta ci viene richiesto”, tiene a precisare Tiziana Mennone, presidente della Pro Loco nel corso della conferenza stampa di presentazione dell’evento tenuta nei giorni scorsi nella sala consiliare del Comune, rimessa a nuovo, alla presenza degli altri componenti del Consiglio Direttivo.
Parole di riconoscenza sono state espresse anche dal parroco di Gioia, don Antonio Parrillo, il quale afferma “viene fatto del bene gratuito con passione e libertà, per cui dobbiamo dare un incoraggiamento a questo sodalizio e raccogliere la sfida per crescere insieme”.
Per l’intera durata della Sagra verrà allestita anche una Mostra delle opere dell’artista Silvano D’Orsi: “è la trasposizione in chiave moderna del buon governo di Lorenzetti, a sua volta auspicio per la prosperità per tutti”, così il sindaco Michelangelo Raccio. Quest’ultimo si sofferma sull’importanza che eventi come la Sagra rivestono nella valorizzazione di Gioia, “porta di ingresso per lo sviluppo economico del territorio, come anche per la Matesannio.

 

 

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

l'informativa sulla privacy


Place your text here