Home Eventi Raviscanina. Palio di Celestino V, richiamo all’antica storia del paese

Raviscanina. Palio di Celestino V, richiamo all’antica storia del paese

Tra le novità di questa edizione anche la partecipazione del corteo storico dei Sancti Benedicti da Montecassino, glorioso corteo nato più di duecento anni fa

2185
0

Si avvicina la data del prossimo Palio di Celestino V, la manifestazione che dona colore a questa fine estate del borgo di Raviscanina.
Sabato 16 e domenica 17 settembre ritorna l’evento organizzato dalla Pro Loco Rupecanina, ma quest’anno con diverse novità che renderanno la due giorni più accattivanti del solito, prima fra tutte la partecipazione del corteo storico dei Sancti Benedicti da Montecassino: un glorioso corteo che, nato oltre duecento anni fa, annovera tra le sue fila popolani, dame, nobili e regnanti, che insieme all’intera nobiltà della Cassino bene, ha come scopo quello di celebrare le giornate e la festa dedicata a San Benedetto. Andranno ad arricchire l’evento anche i Musici e gli Sbandieratori de I Casali di Minturno, il Corteo Storico Castrum Thorae Marzani et Mignani, l’opera dell’Associazione Antiqua che illustrerà i mestieri tipicamente medievali, il gruppo della Tammorra di Carinaro.

Anche per quest’anno, con la regia del Presidente della Pro Loco Rupecanina, Costantino De Cristofano, è stato istruito un vero e proprio processo ricognitivo con i responsabili dell’Abbazia e la direzione del corteo, rievocando non solo la figura di Celestino V che soggiornò proprio nell’Abbazia di Montecassino durante il suo spostamento verso Roma, ma anche sulle ragioni della nascita nel Castrum Sancti Angeli de Ravecanina, Castello Medievale di Raviscanina.
Tutto avrà inizio sabato 16 con l’attesa Corsa delle Botti, che si svolgerà in località Quattroventi, e prevede tre giri attorno alla rotonda, luogo ospitante la statua marmorea di Celestino V, inaugurata in occasione delle Peregrinatio del Santo del 2011.
Domenica 17 sarà la volta del mercatino medievale, che durerà l’intera giornata, e la Messa solenne presieduta dal vescovo Valentino Di Cerbo. Infine, si potrà assistere alla premiazione della contrada vincitrice della Corsa delle Botti che parteciperà al Palio di Serrone.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.