Home Scuola Legambiente. “Il Futuro non si brucia!”, torna la Festa dell’Albero

Legambiente. “Il Futuro non si brucia!”, torna la Festa dell’Albero

L'evento, di portata nazionale, è un'occasione per piantare un albero e sensibilizzare al rispetto dell'ambiente e del verde, a cominciare dalle scuole e dalle amministrazioni

2788
0

Come ogni anno torna un’importante iniziativa che l’associazione Legambiente organizza con impegno e precisione: la Festa dell’Albero. Come di consueto saranno coinvolte scuole e amministrazioni, al fine di espandere un concetto concreto che cerca e trova dimora per nuove piantine, semi e fiori colorati, con iniziative da realizzare il 21 novembre. Questo evento dà la possibilità di affrontare temi che non riguardano direttamente solo l’ambiente e la cura del verde, ma anche le strategie politiche utili per rafforzare questa tematica.
La Festa dell’Albero funge da stimolo per alcune domande che i comuni italiani dovrebbero costantemente porsi: c’è un piano del verde o piano regolatore del verde? Come viene gestito nel pubblico e nel privato? E le leggi, le stiamo rispettando? Legambiente invita a porsi tali interrogativi, affinché si abbia un quadro complessivo più chiaro e si possano sollecitare interventi laddove ce ne fosse bisogno.

L’iniziativa prevede la piantumazione di alberi, la tutela di alberi monumentali e la conoscenza delle relative leggi, specialmente quella riguardante gli incendi boschivi. Quest’ultimo problema ha connotato, purtroppo negativamente, la scorsa estate, che ha visto bruciare superfici boschive 4 volte superiori a quelle registrate nel 2016. Il monitoraggio di queste disastrose situazioni deve necessariamente trovare più attenzione, sia dal punto di vista delle autorità e sia da quello del rispetto della natura. Il bisogno della sensibilizzazione su questo punto è enorme. La Giornata ricorda inoltre la legge n°113 del Gennaio del 1992, rivolta a tutti i comuni, che obbliga ogni paese con una popolazione superiore ai 15.000 abitanti, a disporre la piantumazione catalogata di un albero per ogni bambino nato, a seguito della registrazione anagrafica.

Legambiente ha già numerose azioni in programma, come “Orti in festa” (attività di riempimento degli orti urbani), l’inaugurazione del “Bosco Resiliente” ed altre.
Un momento di riflessione sorge tuttavia spontaneo quando ci si riferisce allo slogan scelto per la Festa di quest’anno, Il Futuro non si brucia!, il quale è rivolto proprio alla grave problematica degli incendi boschivi. La Festa dell’Albero può essere un ottimo strumento per richiamare l’attenzione sulle necessità dei nostri territori e per iniziare a fare gesti concreti di cura, richiamando i cittadini alle loro responsabilità. Un albero, una volta tanto, piantiamolo anche noi!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.