Home Chiesa e Diocesi Paolo e Alessandro, nuovi diaconi nella Diocesi di Alife-Caiazzo. Il 9 dicembre...

Paolo e Alessandro, nuovi diaconi nella Diocesi di Alife-Caiazzo. Il 9 dicembre l’Ordinazione per le mani di Mons. Di Cerbo

Festa di famiglia: clero e fedeli attendono questo momento che - come sempre - porta nuova vita e speranza per il futuro

4956
0
CONDIVIDI

Questa è la festa che rinnova il volto di una Diocesi, le dona speranza, la alimenta di nuovo, le permette di pensarsi in termini di bellezza, condivisione, passione per il Vangelo.
Sabato 9 dicembre, nella Cattedrale di Alife, alle 19.00, Mons. Valentino Di Cerbo ordinerà diaconi Paolo Vitale e Alessandro Occhibove, entrambi di Alife.
Celebrazione che vedrà riunita l’intera famiglia ecclesiale di Alife-Caiazzo, intorno al Vescovo, che imporrà le mani sul capo di questi due giovani, chiamati ad una vita speciale.

Motivo di grande gioia, non solo per la comunità diocesana che vede crescere la sua famiglia di chiamati, ma soprattutto per la città di Alife, che ha dato tante vocazioni e ancora in sé racchiude questo germoglio di particolare santità.
Entrambi hanno concluso gli studi teologici, e svolgono ormai da tempo il servizio pastorale tra i giovani; insieme vivranno ora la gioia di questo nuovo passo sulla strada del sacerdozio.

LEGGI ANCHE: Chi sono i diaconi? Quali i loro compiti? Sette cose da sapere

Paolo, nato nel 1988, ha concluso gli studi teologici al Seminario Arcivescovile di Benevento. Due esperienze missionarie in Africa, e adesso un impegno radicale e costante con i giovani delle comunità parrocchiali di Pontelatone e Castel Di Sasso, dove, affiancando i parroci nella regolare attività pastorale, si occupa del Catecumenato crismale. A livello diocesano, è stato affiancato a don Salvatore Di Chello nel Servizio per la Pastorale Giovanile.

Alessandro, nato nel 1992, ha trascorso il tempo della sua formazione e degli studi teologici a Roma, nel Pontificio Seminario Romano Maggiore. Impegno pastorale nella Capitale e in particolare nel carcere di Rebibbia. Il suo ritorno in Diocesi, al termine degli studi, lo ha visto (e lo vede) responsabile delle attività giovanili della Parrocchia Cattedrale in Alife, curando due gruppi di catecumenato crismale e il gruppo Giovanissimi di Azione Cattolica.

Per i due giovani si apre il tempo di un nuovo servizio, quello della liturgia, della predicazione e della carità, nonché il momento di inserimento nel clero diocesano e di una nuova e più intensa comunione con il Vescovo. È una strada che avanza dinnanzi ai nostri ragazzi, fatta di impegno e responsabilità nei confronti degli altri e di se stessi: la formazione e la preghiera saranno le loro bussole; l’incontro più intimo e totale con Cristo sarà la prossima meta.
In preparazione alla Celebrazione del diaconato, il 7 dicembre alle 20.00, in Cattedrale si terrà una Veglia Vocazionale.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

l'informativa sulla privacy


Place your text here