Home Un verso un pensiero Thomas Merton, Avvento. Poesia all’avvicinarsi del Natale

Thomas Merton, Avvento. Poesia all’avvicinarsi del Natale

3068
0

Affascinate, cieli, con la vostra purezza queste notti d’inverno
e siate perfetti!
Volate più vive nel buio di fuoco, silenziose meteore,
e sparite.
Tu, luna, sii lenta a tramontare,
questa è la tua pienezza!

Le quattro bianche strade se ne vanno in silenzio
verso i quattro lati dell’universo stellato.
Il tempo cade, come manna, agli angoli della terra invernale.

Noi siamo diventati più umili delle rocce,
più attenti delle pazienti colline.

Affascinate con la vostra purezza queste notti di Avvento,
o sante sfere,
mentre le menti, docili come bestie,
stanno vicine, al riparo, nel dolce fieno,
e gli intelletti sono più tranquilli delle greggi che
pascolano alla luce delle stelle.

Oh, versate, cieli il vostro buio e la vostra luce sulle nostre
solenni vallate:
e tu, viaggia come la Vergine gentile
verso il maestoso tramonto dei pianeti,
o bianca luna piena, silente come Betlemme!

Nel tempo che precede il Natale ogni cosa si prepara, dando vita a un’armonica poesia. I cieli mostrano la loro purezza in queste notti invernali, fredde e limpide e la luna lentamente lascia la sua dimora. La calma e il silenzio regnano per strada, mentre l’uomo è pronto a vivere con serenità le notti di Avvento. Una sensazione di pienezza rende colmo il cuore, nell’attesa che il miracolo di Betlemme si rinnovi

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.