Home Arte e Cultura Caiazzo. “Una lirica per l’anima” e “La mia idea di Poesia”, i...

Caiazzo. “Una lirica per l’anima” e “La mia idea di Poesia”, i vincitori dei concorsi

Si è tenuta, lo scorso 29 giugno, presso l'Aula Magna dell'Istituto Comprensivo "A. A. Caiatino", la premiazione degli alunni che si sono distinti nel Concorso Nazionale di poesia "Una lirica per l'Anima" e del Concorso grafico-pittorico "La mia idea di Poesia"

501
2

Si è svolta lo scorso 29 giugno, presso l’Aula Magna dell’Istituto Comprensivo “A. A. Caiatino“, la premiazione delle opere vincitrici del Concorso Nazionale di poesia “Una lirica per l’Anima” e della prima edizione del Concorso grafico-pittorico “La mia idea di Poesia” organizzati dalla Pro Loco Caiazzo “Nino Marcuccio” in collaborazione con le associazioni: Termopili d’Italia, Coldiretti, CIA, ARDA, il Pungolo Verde, Associazione Fotografia “Elvira Puorto”, Medievocando, Museo Kere, Amici di Octendung, Associazione Storica del Caiatino, Associazione Combattenti e Reduci. Presenti alla cerimonia il prof. Giuseppe Pepe, ideatore del progetto; il sindaco di Caiazzo, Stefano Giaquinto e Maria Grazia Fiore, presidente della Pro Loco “Nino Marcuccio”. La serata, condotta da Fausta Giorgio, Antonietta De Sorbo e Chiara Pepe, ha visto la premiazione dell’elaborato di Angelica Grazia Parisi, alunna di Castel Morrone, a cui è andato il massimo riconoscimento, e menzioni particolari sono state conferite ad alcuni studenti degli istituti di Scuola Media Inferiore di Caiazzo, Castel Campagnano, Castel Morrone, Formicola, Liberi, Pontelatone, Piana di Monte Verna e Ruviano. Una parentesi interessante è stata presentazione dei quadri di Caravaggio riportati su stampa a seguito
dell’autorizzazione della Galleria Borghese di Roma e del Pio Monte della Misericordia di Napoli.

Nella seconda parte della serata si è proceduto alla premiazione delle poesie che si sono distinte nell’ambito della Kermesse “Una lirica per l’anima”, ritenute meritevoli dalle giurie relative alle diverse categorie in cui si è articolato il Concorso. A ottenere il titolo di Lirica dell’Anima 2019 i versi scritti da Vincenza Sarno, Conserva l’innocenza, e alla giovane poetessa è andata l’effigie di una giovin caiatina su ceramica opera dello scultore Gennaro Angelino. Vincenza si è aggiudicata anche il secondo posto per la sezione Tema Libero nella giuria Ragazzi. Premio speciale “Natale Porritiello” alla poesia in Vernacolo di Rocco Criseo intitolata Sugnu to patri; l’autore della lirica U fattu, poesia vincitrice della sezione Umoristico-satirico è stata magistralmente declamata da Domenico Rossetti; Giovanni Malambrì si è distinto anche nella sezione Tema Libero con la lirica L’attimo aggiudicandosi l’undicesimo posto della giuria Giovani e nella sezione Storico-Religioso raggiungendo il secondo posto con il componimento I cassetti del tempo.

Menzioni speciali anche a Marta Sansavini, per la sezione tema libero giuria Giovani, con Pensieri; per il secondo posto nella sezione tema Libero giuria Tecnica con la lirica Hijab, il quarto posto nella sezione Storico-religioso con il componimento Il Cristo velato ed il terzo, quarto e quinto posto nella sezione La donna è poesia con le poesie
Angelo, Onda e Ancora. Per la sezione Junior è stata premiata la poesia All’altra me stessa: la mia amica del cuore di un’alunna dell’Istituto d’Istruzione Secondaria Superiore di Bojano. Nella stessa sezione hanno riconoscimenti anche a due alunne di Pontelatone; un’allieva di Piana di Monte Verna, un ragazzo di Bellona ed infine una ragazza di Patti (Messina). Per la sezione tema libero vincitore della giuria Popolare è risultata Felicia Testa con la poesia Nonna che rievoca i ricordi che la poetessa ha di una delle sue più grandi figura di riferimento; a lei anche il primo premio della giuria Tecnica con la poesia A mio padre. Secondo classificato Francesco Trifiletti con la lirica Estate che si è aggiudicato anche il terzo posto con la lirica Momento.

Per la giuria Ragazzi, invece, è risultato meritevole del primo posto Donato Antonio Puntillo, con la lirica Nemo, omaggio alla violenza sulle donne, che ha magistralmente declamato lo stesso autore. Pluripremiata la poetessa Rosalba di Giacomo a cui è stato assegnato il primo posto nel tema Libero dalla Giuria Giovani con la poesia Altro tempo e nel tema La donna è poesia con la lirica Sassi, il quinto posto nella medesima sezione con il componimento Costiera Amalfitana, il quarto posto nella sezione Storico-religioso con la lirica Madre Celeste ed il primo e secondo posto nella sezione Una lirica dal carcere con le poesie Il gabbiano e Canzone stonata. La giuria del tema Storico-religioso ha premiato invece il componimento Il santo poverello scritto dal poeta Armando Maiolica che ha inoltre conseguito riconoscimenti dalla giuria del tema umoristico-satirico aggiudicandosi il secondo e terzo posto con le liriche Chella ca spiss cagne bandiera e A rispost d’o fondo schiena.

 

2 COMMENTI

  1. Buongiorno. Sono Salvatore Gugliuzza da Cefalù. Credo che sia stata una bella manifestazione. E’ possibile sapere se sarà inviato un qualche attestato di partecipazione?
    Non ho mai scritto prima

    • Gentile Salvatore,
      non siamo in grado di fornirle una risposta… Forse sarebbe opportuno un contatto diretto con gli organizzatori.
      Intanto buona giornata e grazie per averci “letto”.
      Un saluto a lei e alla bella Sicilia!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here