Home Fatti di versi Fatti diVersi. Guerra e sacrificio, perché ricordare è un dovere

Fatti diVersi. Guerra e sacrificio, perché ricordare è un dovere

237
0

Giovanna Corsale – Il 13 ottobre del ’43, una data che forse può non suggerire nulla ai più giovani, ma che per una parte della nostra terra altocasertana significa “memoria“. L’orrore determinato dagli episodi accaduti quel giorno riverbera nella contemporaneità di Caiazzo e Alife ed è con essa che tocca fare i conti, ieri, oggi e sempre. (Leggi per approfondire)

Fatti…
13 ottobre 1943
: a Caiazzo, in località monte Carmignano, 22 persone, tra uomini, donne, anziani e bambini, vengono fucilati dai soldati di un commando nazista. La strage, nota come “Eccidio di Monte Carmignano“, è stata oggetto di lunghe e articolate ricerche che hanno visto storici e giuristi al lavoro per ricostruire la verità dei fatti e individuare i responsabili. In quello stesso giorno, la città di Alife viene rasa al suolo sotto i bombardamenti degli Americani, ma per errore, o meglio per la convinzione che vi fosse un legame tra Alife e il nemico tedesco. E questa tragica fatalità è costata la vita a 80 alifani, tra cui anche l’allora parroco della Cattedrale, don Antonio Leggio.

…diVersi

«Richiama alla memoria queste cose, scongiurandoli davanti a Dio di evitare le vane discussioni, che non giovano a nulla, se non alla perdizione di chi le ascolta. Sfòrzati di presentarti davanti a Dio come un uomo degno di approvazione, un lavoratore che non ha di che vergognarsi, uno scrupoloso dispensatore della parola della verità.» (2 Tm, 14-15)

Nell’esistenza di una persona, il passato ha un valore imprescindibile, esso costituisce per lei il basamento su cui costruirsi proiettandosi nel futuro. Come potrebbe l’uomo crescere e diventare ciò che è ignorando ciò che è stato? Il passato è qualcosa da ‘richiamare’, come ci suggerisce san Paolo nella Seconda Lettera a Timoteo, è un condensato di esperienze vissute che hanno lasciato la loro impronta su ogni determinato modo di essere al mondo. Per un popolo, la memoria dei fatti che ne hanno forgiato l’identità è essenziale a definire la propria Storia e cementificare il sostrato di valori ereditati dai Padri e a loro volta da trasmettere ai successori. E sono questi valori a rendere una comunità e quindi ogni suo singolo componente ‘degna di approvazione’ e autrice di gesti scrupolosi e onesti, mentre gli effetti di tutto ciò li potranno cogliere coloro che verranno…

Fatti diVersi. Fratelli tutti, l’invito a soccorrere senza voltarsi “dall’altra parte”

 

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.