Home Chiesa e Diocesi San Sisto, al via i festeggiamenti in onore del patrono di Alife...

San Sisto, al via i festeggiamenti in onore del patrono di Alife e della Diocesi di Alife-Caiazzo

il 1 agosto l'intronizzazione del Santo Patrono; il 10 e l'11 le Celebrazioni presiedute dal Vescovo S. E. Mons. Giacomo Cirulli

2874
0

Quella del 1 agosto è data attesa dalle comunità di Alife; essa rappresenta l’inizio di un tempo più forte, più sentito, vissuto con maggiore intensità: a dettare il ritmo delle giornate di grandi e piccoli, fino al 10 agosto, è il novenario a San Sisto I, papa e martire, patrono della Città e della Diocesi.
È la preghiera che raccoglie numerosi fedeli intorno al Santo martire, riconoscenti a lui per le grazie più volte concesse, per la vicinanza che gli alifani sentono…
Ma è la testimonianza al Vangelo, e la vita donata per Cristo, che basta a fare di Sisto il modello di santità da imitare perché la preghiera rivolta al patrono non sia solo un “proteggici” ma la spinta ad essere come lui: conoscere il Vangelo, appassionarsi ad esso nella vita…
Domenica 1 agosto, come da tradizione, il busto argenteo raffigurante il Santo, sarà solennemente intronizzato. Appuntamento alle 19.30 per la solenne concelebrazione; seguirà la tradizione “salita” di San Sisto.
Diversamente dal passato, quando la cerimonia avveniva al mattino in una gremita Cattedrale, per il secondo anno consecutivo, il Parroco don Pasquale Rubino e il Comitato festeggiamenti, hanno optato per la celebrazione serale: la ridotta capienza di persone in chiesa per le misure anticontagio, obbligherà molti fedeli a sostare all’aperto sul sagrato della Cattedrale; l’orario serale pertanto si rivela comodo per la proiezione su schermo gigante della messa e del rito di intronizzazione, così come la più bassa temperatura serale consentirà a quanti partecipano una sosta più confortevole.

In foto, la folla di fedeli in Cattedrale in occasione dell’intronizzazione di San Sisto il 1 agosto

Programma e tema del Novenario
Tema del novenario – occasione per incontrare un maggior numero di fedeli della Comunità – sarà la proposta e la conoscenza dei temi che la Chiesa Italiana propone alla riflessione di tutti  in vista del Sinodo nazionale, del Sinodo di tutta la Chiesa e del Giubileo del 2025.
“Con San Sisto, annunciatori del Vangelo in un tempo di rigenerazione” è la traccia che aiuterà i fedeli a coniugare la testimonianza di ieri (San Sisto) con quella di oggi (i credenti) sulla base del documento noto come “Carta d’intenti” in cui i Vescovi italiani hanno suggerito le tappe che ogni Chiesa, quelle parrocchiali e diocesane possono compiere per vivere l’esperienza di sinodalità (cioè di comunità che cammina insieme): Umiltà, disinteresse, beatitudine, conversione, comunione, laicità, dialogo, la testimonianza… sono le proposte che ogni sera, i sacerdoti che interverranno, porteranno agli alifani riuniti in preghiera.
La proposta della Chiesa sinodale, diventa esperienza già in questa occasione: il novenario infatti vedrà ad Alife la presenza di sacerdoti della Diocesi di Teano-Calvi con cui la Diocesi di Alife-Caiazzo condivide già una dimensione di comunione perchè guidate dall’unico pastore S. E. Mons. Giacomo Cirulli. 
Sarà per lui infatti la prima volta a San Sisto: il vescovo presiederà la solenne Celebrazione del 10 agosto, alle 20.00 (al termine della quale la tradizione prevede la processione alla Cappella fuori le mura, ove nel 1131 (?) giunsero le reliquie del Santo per volontà del Conte Rainulfo; pratica religiosa sospesa a causa della pandemia); e l’11 agosto alle 10.30. 

 Il programma 

 Alcuni dei momenti più suggestivi di religiosità popolare in occasione del 10 agosto  

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.